mercoledì 27 maggio 2009

Mediterraneo segreto: Palma di Maiorca, si avete letto bene!

Potrà essere banale ma ci sono località note che si pensa distrutte dal turismo di massa e invece non è cosi, possono riservare sorprese una di questa è Palma di Maiorca, che è stata una delle prime destinazioni da turismo di massa, vivere una settimana come un abitante del capoluogo delle isole Baleari per comprendere e conoscere meglio una città e i suoi abitanti. Provate a camminare nel quartiere arabo di Palma, il più antico della città, passare tra le strade e vicoli ombreggiati in una atmosfera quasi orientale e silenziosa distante solo qualche ora dai luoghi del turismo di massa.
Inizio la giornata passeggiando sulla Can Joan de s'Aigo, mangiando per colazione una deliziosa frittella spolverata di zucchero "ensaimadas", le maggiori attrazzioni sono raggiungibili a piedi come la cattedrale, Santa Maria di Palma di Maiorca, detta anche Seu di Maiorca, costruita in stile gotico Catalano, nei pressi il palacio della Almudaina e galleria d'arte Fundation March , i vecchi bagni arabi in stile moresco, scoprire i palazzi con all'interno il patio, uno spazio caratteristico come Can Berga, Oleza Palace, Can Pásquela, Ca la Gran Cristina, Can Marquès. Nella vittà i giardini offrono momenti di tranquillità e serenità, luoghi di frescusa per ripararsi dal sole.
Passare una giornata al mare arrivarci in bicicletta, vicino a Palma ci sono delle spiagge accessibile con una nuova pista ciclabile che percorre la costa che porta verso il Portixol Marina.
Immagini di Mallorca Quality.

martedì 26 maggio 2009

Giardini segreti: i giardini di Ninfa, Cisterna (LT)

La storia di questo luogo inizia nel VIII° secolo come regalo dell'Imperatore Costantino a Papa Zaccaria, dopo varie vicissitudini divenne feudo della famiglia Caetani durante il pontificato di Bonifacio VIII°, il luogo come lo vediamo oggi è merito di Gelasio Caetani che intorno al 1920, che diede il via al recupero e restauro delle rovine di Ninfa, che ha condotto alla creazione di un giardino considerato tra i più belli d'Italia. Un giardino visto e progettato dalla sensibilità femminile della moglie l’inglese Ada Wilbraham, a cui dobbiamo l'impostazione tipicamente anglosassone. Una creazione libera preseguita da Marguerite Chapin, nuora di Ada, americana, dedita anche lei all’arricchimento del giardino con nuove piante, ma sopratutto apri il giardino ad artisti e letterari, lavoro di costruzione e ampliamenti che è preseguito con la figlia di Marguerite, Lelia Caetani, che diede un impronta artistica e romantica.
Alla morte di Lelia, nel 1977, la cura del Giardino è affidata alla Fondazione Roffredo Caetani. La cosa che stupisce di più di Ninfa è l'amonia dei colori, della vegetazione , delle viste, degli scorci delle vedute, in primavera offre il meglio di se, il giedino oggi è costituito dalla città medioevale, il giardino, il fiume e il lago il tutto inserito in un contesto ambinetale unico che invita alla riflessione, alla piacevolezza e alla lentezza.
Il giardino di Ninfa, si trova a Doganella di Ninfa tra Cisterna di Latina e Norma, per visite info :Segreteria Fondazione R.Caetani: tel.0773633935 e-mail: fondazione.caetani@libero.it, Apt Latina Turismo
Foto tratta dal sito delle Fondazione Caetani

domenica 24 maggio 2009

Le meraviglie del mondo on line: Persepoli. Iran


Le possibilità offerte oggi dalla rete di Internet sono infinite, ma sono delle occasioni in cui, ci sono alcuni luoghi che ho sempre desiderato vedere ma che non ho mai avuto la possibilità di visitare, ma era tale la mia curiosità e il desiderio di vederli che me lo sono ricercati sul web. Questo non è proprio fare turismo nel senso classico ma sicuramente ti offre la possibilità di soddisfare curiosità e sapere, so che non è la stessa cosa che vedere dal vivo, ma lo inserisco nel turismo lento perchè ritengo che un viaggio prima di iniziare in modo reale inizia anche nella propria mente.
Persepoli, si trova in Iran, a 70 km a nord della città di Shirazè, nella provincia di Fars, è stata fondata da re Dario, che la trasformo nella capitale amministrativa. Simbolo del potere della Impero Persiano, Persepolis (che significa "città persiana" in greco antico) è stata la capitale del regno achemenide. Vi si svolgeva sopratutto le celebrazioni del nuovo anno a Marzo, era un momento di incontro per le 20 satrapie con cui era diviso l'impero.
Gli scavi vennero condotti dall''archeologo francese André Godard nel 1930, che ha datato la nascita della città nel 531 aC. Lo sviluppo della città dura due secoli fino all'avvento di Alessandro Magno. Le raffigurazioni scultoree che decorano la città, sono il lavoro di artigiani provenienti da tutto il regno, è il mix di questa combinazione d'arte tra oriente ed occidente che attrae. Chi ha visitato la città riporta la sorprendente qualità delle rovine che rende un unico sito archeologico.
Persepoli sul web
Vista Panoramica a 360° su youtube : Persepoli, Persepolis era cosi
Le immagini su Flick : Persepoli Flick

venerdì 22 maggio 2009

Castell'Arquato scoprire un antico borgo medioevale nel giorno di "Fattorie aperte" Domenica 24 maggio

In Italia quando si pensa ai borghi storici si pensa sempre alla Toscana invece anche in Emilia Romagna, non mancano i borghi medioevali e storici. Un borgo che va scoperto a piedi con una passeggiata è Castell'Arquato in provincia di Piacenza, che vi permetterà di ammirare il Torrione Farnesiano, il Palazzo del Duca con l'omonima fontana, la Rocca Viscontea voluta dai Visconti, duchi di Milano,l'incantevole Piazza Monumentale in cui sono rappresentati i tre poteri del medioevo: il potere religioso (la Collegiata), il potere militare (la Rocca), il potere politico (il Palazzo del Podestà) dal quale potere godere una bella vista sull'Arda.

Domenica 24 Maggio Fattorie aperte” XI° edizione: sono 2 le aziende agricole dell'Emilia-Romagna vicino a Castell'acquato che partecipano all'iniziativa una modalità per conoscere il territorio. Una modalità per testare i percorsi cicloturistici che consentono di raggiungere le fattorie percorrendo le strade dei dintorni. Le aziende agricole saranno come sempre impegnate in una ricca offerta di laboratori, eventi, visite guidate, degustazioni e vendita diretta di prodotti.

Azienda Agricola Podere La Rosa di Linetti Rosa - Via Costa Scaramuzza, 15 - Vigolo Marchese di Castell’Arquato (PC) Fax 030/2130566 - Cell. 339/8770319 - E-mail: rivetti.firmo@gmail.com - Piccola azienda di 10 ha, a conduzione familiare, sita nel Comune di Castell’Arquato a 250 mt di altitudine. Colture: vigneto. In azienda si esegue tutto il ciclo produttivo: produzione uva, vinificazione, imbottigliamento; vini prodotti: Malvasia, Pinot Nero, Cabernet Sauvignon. Degustazioni di salumi e formaggi tipici del piacentino accompagnati da vino.
Azienda Vitivinicola Pusterla - Loc. Pusterla - Vigolo Marchese di Castell’Arquato (PC) Tel. e Fax 0523/896105 - E-mail: pusterla@vinipusterla.it
L’azienda si trova in Val d’Arda vicino agli antichi borghi di Castell’Arquato e Vigolo Marchese. Ha una superficie di 36 ha. I proprietari ricevono con disponibilità mettendo a disposizione due sale degustazione e un accogliente giardino interno.

domenica 17 maggio 2009

Isole delle lentezza : Kithnos, Grecia

Si avvicina l'estate ed è forte la voglia di prendere il largo, complice una richiesta di una lettrice che mi chiede ma ci sono posti fuori dal turismo di massa in Grecia? Si ce ne sono diversi la Grecia è molto grande dimenticare Mykonos, Santorini, Creta, Rodi, Skiathos è possibile, lo scorso anno ho parlato di Amorgos, oggi ho deciso di parlarvi di Kithnos.
Kithnos è solitamente ignorata dai turisti, in parte perché è un po' brulla e in parte perché è difficile da raggiungere (3/4 ore in traghetto dal Pireo), siamo sempre nelle Cicladi come Mykonos, Amorgos, Paros, Naxos. L'isola è un posto ideale per rilassarsi. La maggior parte dei turisti sono greci, sopratutto per beneficiare delle sorgenti termali a nord dell'Isola. L'isola ha più di 30 piccole spiagge, molte delle quali sono deserte, mi sono trovato bene nella spiaggia di Loutron, Mericha e di Aghios Stefanos, da raggiungere a piedi, le spiagge di Schinari, Maroula, Livadakia, Aghios Ioannis, le uniche spiagge sabbiose sono Apokrousi e Martinakia.
Sono 5 i paesi sull'Isola : Kythnos, Dryopida, Panaghia Kanala (intorno ad un antico monastero) e Lountra (nota per le acque termali). Per visitare l'isola è consigliabile noleggiare uno scooter, ma se siete degli abili ciclisti la bicicletta non è male. Tutti i mezzi di locomozione si noleggiano al Porto di Merichas, che è collegato ogni giorno con il Pireo.I prezzi degli affitta camere e alberghi sono modici, difficile spendere più di 70 euro in due, è una delle isole gheche dove ancora ci sono dei pescatori che escono a pescare il pesce. Informazioni: Ente turismo ellenico, Kithnos island in inglese. Per arrrivare dal porto del Pireo, con hellenicseaways,

venerdì 15 maggio 2009

Padova e provincia in bicicletta: 6 itinerari e 6 escursione nuovi

6 cicloescursioni, 6 itinerari cicloturistici lungo il corso di fiumi e canali di Padova e provincia è questa la nuova guida "Padona e Provincia in bicicletta". La guida è stata creata per due target differenti i residenti come gita ed escursione e per i turisti che scelgono una destinazione in funzione dei servizi e delle attività che offre. L' Amministrazione del comune ha realizzato 120 km di nuove piste ciclabili ecologiche nella città di Padova per circa 4,5 milioni di euro, in collaborazione con la Fiab .Una guida che strizza l'occhio al turismo locale, visto che questa'anno il 30% degli italiano non andrà in vacanza.
Con questo prodotto la città di Padova vuole anche presentarsi come destinazione per cicloturismo. La guida è nata infatti dalla volontà di Turismo Padova Terme Euganee, per rispodendere a una domanda di turismo attivo e io aggiungo si turismo lento. 6 cicloescursioni e 6 itinerari illustrati, corredati da testi e cartografia dettagliata.

Le escursioni:
- Padova. Anello fluviale interno
- Abano Terme. Orti, parchi e giardni
- Terme Eugane. Ville e Monasteri
- Due Carrare e Battaglia Terme. Storie di voli e di burci
- Arquà Petrarca. Nel cuore dei Colli Euganei
- Piazzola sul Brenta. Oltre il fiume

Itinerari
- Padova. Anello fluviale esterno
- Padova rurale. Il fiume Bachiglione e la Riviera Euganea
- Anello dei Colli Euganei
- Padova-Chioggia. La via del sale e dello zucchero
- Monselice, Este, Montagnana. Il giro delle città murate
- Muson dei Sassi. Il cammino di Sant'Antonio.

La bicicletta è un mezzo di trasporto per coloro che interpretano il viaggio come un'esperienza a stretto contatto diretto con l'ambiente, la natura e le persone.

sabato 9 maggio 2009

Toscana in bike e trekking da Firenze: l'Anello del Rinascimento

Cultura significa cose diverse per persone diverse. Turismo culturale offre diversi modi per conoscere il territorio. Una delle cose che mi piace di più è andare in giro ad osservare il territorio in bicicletta per cogliere meglio il significato delle cose, la primavera il periodo migliore i colori sono vivi, l'aria è profumata. le biciclette arrivano ovunque incontri la gente, ogni sosta è un avventura, riesci a vedere i particolari a cogliere meglio le sfumature. Mi piace farlo però in sicurezza, con l'appoggio di una organizzazione o meglio di un territorio che sappia offrire delle piste ciclabili ben segnalate ed una serie di servizi di qualità. Una delle regioni che mi piacciono è la Toscana per il paesaggio, la cultura la anche per la gente. Nei dintorini di Firenze ci sono diverse piste ciclabili, c'è ne uno che parte dalla citta di Firenze Fino a Signa, seguendo il corso dell'Arno. oppure da Firenze di può partire, se siete dei bravi biker e fare tour di Siena o del Chianti in bicicletta.
Il 1o maggio invece si propone l'Anello del Rinascimento E' un percorso lungo più di 170 chilometri che abbraccia la città e ha il suo centro ideale nel capolavoro di Filippo Brunelleschi, la cupola del Duomo di Firenze. Attraverso boschi e campi coltivati, il percorso fa tappa presso monasteri, castelli, pievi antiche, Firenze, di Fiesole e di altri comuni della provincia fiorentina. Cartografia in Pdf qui. Info : Firenze Turismo
Un ottimo punto d' appoggio a Firenze è Florencebybike, oltre che fornire il noleggio di bicilette organizza anche tour in Toscana, per pedalare in compagnia.
Itinerari della Regione Toscana in Bicicletta, ottime informazioni anche dal sito amatoriale pisteciclabili
Dormire a Firenze in una casa d'epoca : Casa Howard, I Parigi Corbinelli un po fuori Firenze ma incantevole, nel Palazzo Pepi presso l'Acacia Firenze oppure La casa del garbo direttamente in Piazza della Signoria.

venerdì 8 maggio 2009

Camminare con Avanguardie:imparare a conoscere la Puglia


Con molto piacere che parlo di questa associazione Avanguardie impegnata a un turismo alternativo, vicino alla natura, che ci guida alla scoperta della regione Puglia questi i prossimi appuntamenti che l'associazione organizza.

Domenica 10 maggio - San Mauro e Lu Masciu: In occasione de "Lu Masciu 2009", festa di primavera organizzata dal Comune di Sannicola, Avanguardie organizza un trekking sulle rupi di San Mauro. La pietra domina questo tracciato che ha il mare sullo sfondo e strane costellazioni terrestri come segni di conforto. La sacralità antica di questi luoghi emerge dalle pietre e trova compimento nella preziosa chiesetta oggi restaurata, dove ci uniremo alla festa e consumeremo il nostro pranzo. Da qui prenderemo la via del ritorno, percorrendo tratturi e tracciati romani, incontrando antiche torri e masserie, attraversando forme di paesaggio ormai rare, quasi barricate tra nuove scelte e comodità. PER INFO: 347.9527701 info@avanguardie.net

Domenica 24 maggio - Muro leccese: Tracce messapiche: Per chiudere maggio, lo studio ambientale Avanguardie propone una passeggiata sulle mura di Muro messapico. Si parte dalla periferia del paese per un percorso all'insegna dell'integrazione, integrazione tra città e campagna, tra storia e preistoria, tra culture diverse. Il Convento e la Chiesa dei Domenicani, la Cappella ed il Parco Comunale del SS. Crocefisso, il menhir Pietrafitta del Crocefisso e poi le mura messapiche, cripte, frammenti di bosco e ulive secolari. Un insieme di testimonianze, di voci che parlano lingue diverse, di pietre che l'uomo ha modellato, trasformato, collocato e interrogato; un mix di alberi che l'uomo ha cancellato, inserito, integrato; un patrimonio di storie che l'uomo ha ascoltato, dimenticato, ricercato; un tesoro di spazi dove camminare, osservare, meditare. Al termine della passeggiata - che si svolgerà nell'arco della mattinata, vi aspettiamo in agriturismo per un pranzo in compagnia. INFO e PRENOTAZIONI: 347.9527701 info@avanguardie.net

Domenica 07 giugno - Pollino: Anello della Falconara: Il calendario trekking dello studio ambientale Avanguardie "La voce delle pietre" termina con il mese di giugno con un percorso fuori regione. La prima domenica del mese saremo, infatti, in Basilicata (provincia di Potenza), a nord di Terranova di Pollino, per camminare lungo l'anello della Falconara. L'itinerario, che tocca un versante poco frequentato del Parco Nazionale del Pollino, è appassionante e ricco di ampie viste suggestive. Attraversando diversi ambienti naturali, dall'ombrosa e rilassante faggeta di Lago Duglia all'ampia spianata erbosa di Piano Cardone, incontreremo uno dei più bei panorami del Parco, la brulla bastionata di roccia calcarea della Falconara. Il tracciato presenta alcuni dislivelli, ma non è particolarmente impegnativo. Il nostro passo sarà come sempre lento e rilassato per permettere a tutti di godere ogni paesaggio, fotografare, ascoltare. Per motivi organizzativi la partecipazione a questo trekking è a numero chiuso e quindi esclusivamente su prenotazione. Le prenotazioni si chiudono il 20 di maggio. Da non perdere! POSTI INFO e PRENOTAZIONI: 347.9527701 info@avanguardie.net
Informazioni Avanguardie

martedì 5 maggio 2009

Luoghi dell'ospitalità : Hotel Spa Resort Vergilius

Vicenza è nel verde e nella dolce pianura veneta, una città d'autore come si dice, grazie ad Andrea Palladio offre dei dei scorci culturali e romantici sui colli e sulle prealpi. Goethe diceva "sono giunto da poche ore, ma ho già fatto una scorsa per la città e ho visto il Teatro Olimpico e gli edifici del Palladio ... soltanto avendo innanzi agli occhi questi monumenti, se ne può comprendere il grande valore. Con la loro mole e con la loro imponenza essi devono, per dir così, riempire gli occhi, mentre con la bella armonia delle loro dimensioni, non solo nel disegno astratto, ma in tutto l'insieme della prospettiva, sia per quello che sporge, che per quello che rientra, appagano lo spirito".

Nella cornice di questa atmosfera è inserito l'Hotel Spa & Resort Vergilius, fa parte di qui luoghi dell'ospitalità dove potersi fermare ideale per una vacanza all'insegna del relax, della rigenerazione del corpo e della mente, con un atmosfera informale e rilassante. Uno spa di ottimo livello con l'area Spa-Relax (Hammam-Tepidarium e Calidarium, Sauna/Biosauna, Cascata d'acqua fredda, Seduta Kneipp, Piscina Idromassaggio con cromoterapia e Zona Relax con tisaneria), la sala Gymnasium e la Piscina Esterna. Lo spa prevede in ricco programma di Remise en forme, Detossinanti, Rimodellanti, Antistress, Antiaging, Massaggi e cure personalizzate. Completa il soggiorno il ristorante con menù ricco e creativo con pasta, verdure e pesce. Una vacanza per premiarsi una vacanza per prendersi di sè da soli o in compagnia. Per chi invece vuole girovagare l'hotel dista pochi chilometri dalle maggiori località turistiche del veneto come Asolo, Padova, Venezia, Bassano del Grappa e dalle montagne bellunesi.

domenica 3 maggio 2009

Lungo l'Isarco in bici, Domenica 17 maggio tra i meli in fiore

Uno dei percorsi più affascinanti da fare in biciletta è sicuramente attraversare la valle d'Isarco, c'è una pista ciclabile che corre in parallelo zizzagando qua è la lungo la strada del Brennero. Domenica 17 maggio per inaugure la stagione primavera estiva 2009 si svolgerà la manifestazione "Lungo l'isarco in bici" , con dei percorsi preparati nelle città e nei dintorni. Lungo i diversi percorsi sarà possibile vedere dei siti culturali e naturali e di combinare il viaggiare in bici e con con il trasporto treno. Un ottima possibilità di passare un weekend diverso lasciando a casa l‘automobile e trascorrere una giornata su due ruote. Inoltre tutti i musei offriranno una visita a costo zero.
Associazione turistica Vipiteno, tel. 0472 765 325, info@infosterzing.it, percorso consigliato Vipiteno, Prati, Stilves e Mareta (16 e 30 km)
Bressanone, percorsi tra Bressanone, Varna e Novacella (8 e 15 km ca.)Info: Negozio Schatzer/Bressanone, tel. 0472 830 015
Chiusa, Percorso tra Chiusa e S. Pietro Mezzomonte (3,4 e 13,3 km) Info : Bike Club Klausen, info@bikeclubklausen.com

Informazioni per Biker in valle d'Isarco : Alberghi, punti ristoro, bike grill, negozi e noleggi.