lunedì 27 settembre 2010

Il treno degli Zar Mosca-Nizza, nuovo percorso in antitesi con i voli low cost



Inaugurato questa settimana un treno che collegherà Mosca con Nizza, in Costa Azzurra. Si riprende cosi un collegamento storico del fine XVIII° secolo inzio XIV°, quando la famiglia imperiale Romanov e la sua corte da Mosca partivano in treno alla volta della Costa Azzurra, dove ancora oggi c'è la cattedrale ortodossa più grande del mondo fuori dalla Russia. Un operazione che non è solo nostalgia ma operazione di marketing, i visitatori più numerosi sulla Costa sono gli italiani e i russi che hanno sostituito inglesi, tedeschi e americani, obiettivo collegare Russia e Francia con un unico treno.



Il tragitto dura 52 ore attraversa l' Europa (Mosca, Minsk, Varsavia, Rep. Ceka, Vienna, Innsbruck, Milano, Nizza) i prezzi variano da 300 euro a 1.200 euro per le cabine di lusso, si effettua una volta alla settimana parte da Mosca il Giovedì alle 16, 17 e arriva a Nizza il sabato alle 18,00. Riparte la Domenica alle 19, 22, e arriva a Mosca, il Martedì alle 23,17. Il Mosca Nizza prevede solo posti con cuccetta di 1a e 2a classe con letto, doccia e servizi igienici.


In un mondo che vede oramai l'aereo come unico protagonista, sapranno i russi adattarsi a questo viaggio lento? Tutti si aspettano che questo treno porti turisti russi ma non potrebbe accadere il contrario cioè che i francesi vadano in treno fino a Mosca?

Il percorso è affascinante, lento 63 km/h in media, non è però il solo collegamento di Mosca con la Francia ci sono dei diretti Parigi Mosca (545 euro) tre volte alla settimana di 48 ore di viaggio ci sono inoltre dei treni diretti da Amsterdam, Berlino (250 euro) Colonia (280 euro) e Varsavia (225 euro)



NB: Una mia nota polemica personale, lo scorso anno ho denunciato la situazione grottesca e molto sfavorevole che esiste sulla linea Milano Nizza e Nizza Milano ma sopratutto nel tratto Ventimiglia Nizza, al momento il traffico è stato sdoppiato a causa di presunti lavori in Ventimiglia - Monaco e Monaco - Nizza, un lettore mi ha scritto dicendomi che è partito da Nizza alle 16,00 ed è arrivato a Milano alle 24,00, ben otto ore di viaggio!!! Un percorso che prima si faceva in 5 ore. Come mai il Mosca Nizza invece passa diretto, ci è sempre stato risposto che era impossibile a causa di lavori sulla linea?


Info: offerte e promozioni per la tratta Mosca - Nizza (Moscou - Nice) su Intercity.pl, Russian Railways

martedì 21 settembre 2010

I luoghi del silenzio e della spiritualità: Abbaye de Lerins (Abbazia di Lerino), Costa Azzurra Francia



Ore otto del mattino sono nel piccolo porto di Cannes, che fuori stagione è semi deserto, ma voglio godermi appieno questa giornata, alle otto parte la prima barca per Isola di Saint - Honorat (Isola di San Onorato), da Cannes sono solo venti minuti, in compagnia della mia piccola valigia per passare due giorni sull' isola.

Pochi i passeggeri a bordo, fuori stagione per andare a Saint Honore bisogna essere avventuriosi. Nonostante le previsioni del meteo poco prima dell'arrivo il sole fa capolino sulla barca illumina la Torre del XIII° secolo, mentre il vento trasporta il profumo di mirto e fiori d'arancio.

Sono alla ricerca di quiete, del silenzio che permette meglio di misurare e sentire le parole, un suono che permette di entrare in modo positivo in relazione con gli altri. Dentro un mondo che si agita, stressa, corre, urla il convento è una specie di miraggio un oasi in un deserto, anzi un oasi in mezzo al mare, ho bisogno di  guardarmi dentro e imparare ad ascoltare la voce del silenzio.

Qualcuno forse se ne sarà acconto io amo i conventi, non solo per il silenzio che offrono ma per la loro ricchezza spirituale e storica. L'ospitalità è semplice ma mi ci trovo molto bene, la notte il rumore del mare sembra fare una dolce compagnia, sembra quasi che ti culli. Il ritmo della giornata sull'isola è scandito dalle preghiere a cui non è obbligatorio partecipare, ma non è disdicevole partecipare. Durante il giorno si può visitare l'Isola ma sopratutto l'Abbazia e le vigne, dove con cura e dedizione assoluta i monaci coltivano l'uva per vino, tanto che ogni anno producono 35.000 bottiglie di gran pregio.

Non è una vacanza da tour operator, la colazione è all 5,30 con caffè d'orzo o thè, pane e marmellata, il costo del pernottamento con colazione è sui 45-50 euro. Il pasto è un momento di convivialità con tutti gli altri ospiti e con i padri, una relazione informale anche molta colta, interessante e mai banale. Il pernottamento è consentito con una lettera di motivazione da inviare al Padre Etienne hotellerie@abbaydelerins.com
Due giorni sono passati in un lampo tra vedere l'isola e sentire il rumore del vento e del mare, un frate mi chiama, tra un po' parte l'ultima barca, come è già ora di partire?

L'isola è aperta tutti i giorni si arriva il mattino e si va via la sera se non ci si ferma in convento, sull'isola valgono le stesse regole dei monaci.
Ogni visitatore è invitato a rispettare l’isola osservando le seguenti disposizioni :
- Rispettare il silenzio dei luoghi monastici.
- Un abbigliamento dignitoso è richiesto sia nei luoghi di culto che sulle strade dell’isola.
- Il naturismo è proibito sull’isola.
- Divieto assoluto d’ accendere fuochi
- Divieto assoluto di fumare.-
- I nostri amici cani vanno tenuti al guinzaglio e non devono cacciare la fauna.
- Portate via i vostri rifiuti oppure metteteli nelle pattumiera
- Evitate il rumore (grida, radio, …)
- Il campeggio è vietato.
- Non raccogliere o strappare piante o arbusti.
PS i monaci hanno anche una famosa distilleria, sì sono solo 25 monaci ma molto laboriosi non dimenticate di provare il liquore al mandarino

Turismo lento un limone da spremere per persone senza scrupoli?


Questo post per descrivere la mia delusione ogni volta che si parla di Turismo Lento, che è divenuta una barca dove chiunque sale, chiunque depreda, chiunque scende, in questi 4 anni da quando ne parlo e scrivo, ho visto di tutto e di più.

- Hanno utilizzato il turismo lento per inaugurare ogni anno e diverse volte all'anno, una fiera di turismo lento (almeno dieci), eventi senza futuro in tempo per utilizzare due finanziamenti raccimolati qua è là. Perche tutti quelli che fanno le fiere di turismo lento sono tutti no profit?

- Hanno utilizzato il turismo lento strani personaggi che promozionare stessi e darsi dell'esperto slow sulle riviste di settore.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare il turismo accessibile per i diversamente abili, troppo facile da dire su chi lento deve andare per causa forza maggiore e non per scelta.

- Hanno utilizzato il turismo lento per copiare slow food, è vero che i turisti mangiano ma non nessariamente viaggiano solo per quello.

- Hanno utilizzato il turismo lento per sostenere nuovi progetti da presentare all' UE per utilizzare i fondi della serie prendi i soldi e scappa.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare campi da golf nel deserto o sulle cime dei monti.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare camminate urbane quelle che una volta chiamavano camminata in città.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promuovere libri che nulla hanno a che fare nè con il turismo nè con la lentezza.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare località che non hanno strutture turistiche e non si sognano nemmeno di averle.

- Hanno utilizzato il turismo lento per promuovere percorsi inesistenti e farsi promozione politica.

- Hanno utilizzato il turismo lento per creare associazioni no profit e movimenti di varia natura che non è bene approfondire.

- Hanno utilizzato il turismo lento per pulirsi la coscienza dall'inquinamento dei gas di scarico delle gare aumobilistiche, Unesco ha dichiarato che le gare automobilistiche inquinano quanto una centrale nucleare, ma perchè ci volete portare i turisti lenti a respirare l'aria!

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare fumetti, ma non è la stessa cosa!

- Hanno utilizzato il turismo lento per promozionare siti porno


IO so che non c'è mai limite al peggio e non so ancora cosa altro sta per nascere da qualche mente troppo creativa.


Ma per favore basta!! Vi supplico! Cercate un altro limone questo è arrivato alla buccia, non c'è più polpa.

Primo perchè turismo lento non è nessuna di quelle cose lì , non sapete nemmeno che cosa sia il turismo, secondo chiedetevi per una volta una sola volta, prima di parlare di turismo lento, che cosa è? Ma sopratutto quali bisogni deve soddisfare un turismo lento, ai consumatori bravi non ci siete andati visto che abbandonano subito i progetti, avete visto giusto!

Mi scuso con i miei lettori per lo sfogo personale che rendo pubblico! Non consento il commento su questo post per evitare polemiche, so che i miei lettori comprendono e sono daccordo con me, grazie.

giovedì 16 settembre 2010

Sentieri del formaggio Gruyere e del Cioccolato: Gruyere, Moleson, Broc (Cailler) Cantone di Friburgo, Svizzera




Come coniugare il sapore del cioccolato e quello del formaggio e il piacere di una vacanza in montagna? A Gruyere in Svizzera dove a breve distanza ci sono le produzioni del famoso formaggio svizzero Gruyere e la fabbrica di cioccolato Cailler, una vacanza non solo all'insegna del gusto ma anche del movimento, infatti ci aspettano due percorsi a piedi, uno per esperti e uno per meno esperti che riunisce malghe, luoghi di produzione e di assaggio del famoso formaggio svizzero si parte dalla Maison du Gruyere e si raggiunge Fromagerie d'alpeggio di Moleson dopo un percorso di ben due ore, da qui per i più temerai parte la teleferica che porta in cima al monte Moleson (2000m) da cui si gode un panorama della regione di Friburgo. .
Il giorno dopo invece potere raggioungere da Gruyere la localita di Broc è la strada che porta al lago di Gruyere, qui c'è al la fabbrica di cioccolato della Cailler, aperta tutti i giorni per le visite, Maison Cailler, Chocolaterie Rue Jules Bellet 7 .

Gruyere non è solo formaggio e cioccolato, ma offre un offerta di attrattive più ampia una visilta la merita il Castello di Gruyere, il museo HR GIGER artista svizzero molto originale, Il Tibet Museum della Fondazione Alain Bordier.Il centro storico è chiuso al traffico quindi potete sbizzarvi nei negozi di mille e uno genere tra le vie e viuzze del centro.

Arrivare a Gruyere: la località è ben collegata con la Ferrovia Svizzera info presso Sbb, e il sistema Swiss Travel System con un unico biglietto treno autobus e battello un ottimo sistema per viaggiare con i mezzi pubblici senza utilizzare l'automobile, per raggiungere Gruyere si può passare per Milano -Berna- Friburgo- Gruyere se volete utilizzare l'auto invece dal Lago Lemano potete salire da Vevey fino a Gruyere.

Dormire a Gruyere: Segnaliamo il bed and breakfast del ristorante Maison du traditions

Info: Ufficio Turistico di Gruyere, Gruyere AOC,

Due passi nel paese di Gruyere :


Velo slow a Milano

Per quelli che rimangono a Milano Invece segnalo questo weekend Veloslow una biciclettata a Milano sfruttando il percorso dei Navigli (finalmente a Milano dopo Bruxelles) organizzato dall'Associazione No Profit Tutti più educati in collaborazione con Slow Food e Città Slow

Ps: nel video non sono io ma era il meglio che ho trovato sul web

sabato 11 settembre 2010

Barbiano: la settimana dedicata alla Prugna e inaugurazione del Torgglen


Esistono tanti Alto Adige c'è quello mondano della Val Badia, c'è quello chic della Valle Gardena, c' quello dal fiato sospeso sull' Alpe di Siusi ma c'è anche un Alto Adige che aiuta a seguire meglio i ritmi delle vita e del cuore è la Valle di Isarco,

tanti piccoli paesi tutti incentrati sull'economia agricola dove il turismo è sopratutto agriturismo, camminate su pendi semplici e adatti a tutti. L'ambiente ti riporta a un ritmo della vita più lento e in contatto con la natura. Questo è sintesi quello che ci aspetta a Barbiano che in questi giorni ha voluto dedicare alla Prugna alcune giornate di gastronomia un po' speciale.
Barbiano è famosa in Alto adige per la sua torre pendente un po' come Pisa, le cascate d'acqua, la località tre chiese di cui ho già parlato che vale il viaggio. Da Settembre inizia il Torgglen, si aprono i masi agricoli al pubblico da Settembre fino a Dicembre per la tradizionale festa dell'autunno, vino nuovo e specialità tipiche locali seguita dalla castagnata.
Barbiano insieme a S. Maurizio/Villandro - Colma - Rotwand, fa parte del sentiero delle castagne 4 un percorso di 8,8 km di tre ore di cammino con un dislivello molto dolce da 780 al massimo a 970 proprio a Barbiano.

Questo anno Barbiano oltre che dalla Mobil Card Alto Adige è raggiunta anche dal Bike Pass Alto Adige si può noleggiare la bici e restituirla in uno dei 15 punti di noleggio e riprenderla in un altro punto a piacere, per favorire la mobilita Treno, Bus e Bici.

La mia sosta è stata molto culinaria (della serie senza vergogna), canederli di prugne (quelli delle foto, sono del bis al formaggio e ortiche!), pane alle prugne, marmellata di prugne, arrosto alle prugne, torta di prugne, crostoli con marmellata di prugne, strudel di prugne e schwarzplenten rieber una specie di spazle o meglio tipo kaisermarren di grano saraceno con le prugne.


I masi per Torgglen a Barbiano:

Reatlhof : Via Chiesa 12/Colma, Barbiano
Tel.:39 0471 654440 // 39 339 2902720

Gostnerhof : Via Barbiano 9; Barbiano
Tel.:39 0471 654357

Una visita a interessante anche al negozio di erbe aromatiche Kreitla Operpalwitterhof e allo storico Baddreikirchen

Il video della località Tre chiese/ Dreikirchen visto dall'alto.

Per saperne di più : Associazione Turistica di Barbiano


sabato 4 settembre 2010

Le migliori vacanze in mare a settembre : Finale Ligure, Saint Tropez, Dubrovnick (vacanze senza auto / mobility without car)

Settembre è il mese preferito di viaggio per il turismo lento, le temperature sono più fresche ma non fredde e l'acqua del mare è più calda, nelle località di villeggiatura molti locali spenna turisti chiudono, le gente diventa più disponibile al contatto e allo scambio di opinione, le località sono tante adatte, segnalo quelle delle Isole della Lentezza ma anche altre che offrono una serie di opportunità interessante, sono raggiungibili in treno o in nave, durante il soggiorno si può fare a meno dell'auto, per chi vuole praticare turismo lento in rispetto dell'ambiente, un turismo attivo e un turismo immerso nel relax.


1) Finale Ligure, Liguria Italia

Una piccola località ligure è comodamente raggiungibile in treno dalle principali città, ha una buona offerta di pernottamento, una spiaggia di sabbia bianca, ma sopratutto un retroterra ideale come l'altipiano delle manie per delle escursioni a piedi oppure in bicicletta o mountain bike. In alternativa un percorso tra i paesi di Perti, Calvisio, Calice ligure fino a Calizzano noto per i Funghi Porcini nell'interno. Oppure un percorso outdoor sulla costa i paesi di Noli, Varigotti e Borgio Verezzi .
Per gli acquisti nel budello del centro storico di Finale Ligure trovate le piccole boutique di prelibatezze locali dai cafferi della pasticceria Ferro, la Focaccia ligure, la farinata di ceci, olio ligure e funghi.
Per il pernottamento sulle Manie ma a breve distanza dal mare consiglio l'agriturismo La Realidad con affitto di appartamenti, invece a Finale Ligure il rinnovato Albergo Noris con residence ma sopratutto un servizio personalizzato e un ottima cucina aperto tutto l'anno.




2) Saint Tropez, Costa Azzurra Francia




A settembre Saint-tropez cambia volto spariscono gli yacht miliardari dei russi e dei maleducati, spariscono gli antipatici del jet set, e la cittadina torna ad essere un incantevole borgo di pescatori, il sabato mattina si tiene uno dei bei mercati di tutta la provincia che occupa tutta la piazza centrale. Vale la pena scoprire le specialità locali come Le Nougat de Sénequier, La Tarte Tropézienne, Le Câlin de Saint-Tropez.
Per raggiungere le spiagge di Pampelone e di Les Escalet la mia preferita nulla di meglio della bicicletta, acque cristalline e poca pochissima gente. Non c'è bisogno dell'auto , per spostarsi nei paesi vicino come Gassin e Ramatuelle per la vendemmia e il vino, per vedere la Croix Valmer, Saint Maxime, Cavalaire sur mer per i frutti di mare, e Rayol Canadel la Domaine du Rayol uno dei più bei giardini del mediterranel sul mare, si può utilizzare il comodo servizio autobus a 2 euro Varlib è il biglietto per tutte le destinazioni della provincia. Comodo anche per raggiungere Saint Tropez dalle principali località come Nizza. Per raggiungere Saint Tropez da Nizza c'è anche il battello della Trans Cote Azur, in due ore e mezzo.
Per pernottare il raffinatissimo Maison Pandei o l'accogliente Lou Cagnard




3) Dubrovnick, Croazia




Può essere un punto di partenza per le escursioni sulle isole dalmate, Dubrovnik a settembre, assume un'atmosfera tranquilla e rilassata, il clima è meno umido, il mare è ancora abbastanza caldo per nuotare e di può pernottare a dei prezzi interessanti. Non c'è bisogno dell'auto da Dubrovnick un piccolo traghetto in meno di un'ora potrà portavi nell'incantevole isola di Lopud, dove ci sono le più belle spiagge dalmate. Ottime mete sono anche l'Isola di Korkula, Isola di Lokrum, Isole Elafiti. raggiungibili sempre in traghetto. Una visita al centro storico è d'obbligo con le sue chiese, il museo e Monastero Francescano, Palazzo Sponza.
Per il pernottamento gli Appartamenti Amoret , nella città vecchia, è composto da 10 appartamenti in 3 palazzi storici arredato con stile, con mobili di antiquariato, sono degli appartamenti molto suggestivi .

Info: Dubrovnick raggiungere Dubrovnick con nave da Ancona e Bari con Jadrolinija, Azzurra Line, Info Croazia Traghetti,