martedì 28 dicembre 2010

Londra in slow emotion


Una nostra carissima amica blogger va a Londra, beata lei che invidia, mi ha chiesto qualche consiglio, potevo tirarmi indietro? No, assolutamente anzi è qualcosa che faccio molto volentieri. Racconterò la mia Londra, quello che faccio quando vado io a Londra, non è un articolo di una guida turistica ma di qualcosa di personale, sono i posti che io frequento, per godersi la citta di Londra da parte di chi ha gia visto i luoghi classici, Buckingham Palace, la Torre di Londra, ecc ecc.

Inizio di Gennaio ci sono i saldi a Londra i saldi non sono come a Milano, lo sconto è reale può raggiungere anche il 70% , dove?

Grandi Magazzini - Store
Un occhiata a Paul Smith, prodotti da bagno da Crabtree & evelyn, i grandi magazzini come Harrods, Selfridges , Harvey Nichols, Smythson (40 New Bond St) , per i profumi Diptyque (195 Westbourne Grove Notting Hill, London W11 2SB), abbigliamento "so british" da Ted baker (198 Westbourne Grove, Notting Hill) Liberty, Topshop, lo store invece della cucina è Fortun &Mason prodotti alimentari da ogni dove.

Slow shopping all'ultimo grido!
All Hostem Shop, Jennipackham, Start London abbigliamento, Laden per le scarpe.

Mappa shopping e cafè

Visualizza Londra in una mappa di dimensioni maggiori
Una pausa pranzo o uno slow break emotions
202 (Nicole Fahri, 202 Westbourne Grove Notting Hill, London W11 2RH)
Bar Italia a Soho, Frith Street 22, W1D 4RP, il miglior caffè londinese
Bread Shop 65 St John's Wood High Street St John's Wood, London NW8 7NL, mangiare qualcosa senza spendere una fortuna
Rococo, kings road 321, london SW3 5EP il più famoso cioccolataio di Londra mitici i cioccolatini al timo, al geranio odoroso, alla cannella, al pepe


ma il mio locale preferito è Cocomaya, di due amici Valid Al Daminji e Joel Bernstein, con il consiglio di un altro blogger che passa spesso il mitico Gunther, io vado nel negozio al 12 Connaught St, London, W2 2AF , vicino Hyde Park Tel. 020 7706 2883, no ho mai detto di essere un blogger imparziale! Scherzi a parte è diventato uno dei posti più in di Londra.

Slow Afternoon tea
Momo, 25-27 Heddon Street, Mayfair.Tél. : 00 44 (0)20 7434 4040.
Café Albion, 2-4 Boundary Street, Shoreditch.Tél. : 00 44 (0)20 7729 1051.
Loungelover, 1 Whitby Street, Shoreditch.Tél. : 00 44 (0)20 7012 1234.

Slow Blues
per finire una musica Blues al Nothing but the blues a Kingley street nel cuore di Carnaby street.

Slow Accomodation
Per chi invece vuole un hotel come un BB chic e non caro c'è Arosfa Hotel in alternativa ma più caro Andaz Hotel in Liverpool Street

Slow Museum


Guida a una Londra Gourmand
- A Notting Hills da The Grocer on Elgin (6 Elgin Crescent, tél. : 020 7221 3844) per mangiare qualcosa, sono fantastiche le loro pere allo zafferano e cannella.
- Formaggi. Il più famoso è in Covent Garden Nealsyarddairy, o Paxton & Withfield 93 Jermin street, difensore del latte crudo.
- Organico lo store Daylesfordorganic 44B Pimlico Road
- Biologico Whole Foods Market 63-97 Kensington High Street
- Tea: Twining & Co al 216 Strand, il più antico negozio di tè
- Pasticceria Viennese: Apostrophe 215 Strand
- Pasticceria Inglese Humming bird bakery 133 Portobello Road
- Una colazione all' inglese : Dyana Diner 39 Endell Street
- Tipico Fast Food Inglese: Banger Bros in 225a Portobello Road

Indirizzo più che esotico orientale da non perdere a Londra è Persepolis
come provare le autentiche specialità persiane a Londra
28-30 Peckam High Street Londra SE15  5DT

lunedì 20 dicembre 2010

Parigi è Natale: Arte, Musica e Buches de Noel (in treno offerte Artesia in da 61 euro)


Una vancanza a Parigi vale sempre la pena, ci si può arrivare in treno e girare con i mezzi pubblici senza adoperare l'auto, Natale è mille occasioni per shopping anche se la città in questi giorni è sotto la neve, ci sono i Mercatini di Natale e dopo il 31 dicembre i primi saldi. Parigi è sopratutto cultura in senso molto ampio ad una grande unicità di Musei, si associano moltissime mostre sia pubbliche che private di grande respiro come la retrospettiva di Monet 2010 ancora aperto fino a Gennaio 2011, ma anche musica e in questo periodo in cui ci sentiamo più coivolti che si aprono dei spazi originali in chiese e conventi, luoghi che si prestano più di ogni altro alle note della musica , un invito a guardare il calendario eventi della città, tuttavia ci sono dei concerti che valgono la pena di fare un viaggio a Parigi.

Marché de Noël/ Mercato di natale su i Champs-Elysées,

L'appuntamento classico di Parigi, si può trovare di tutto e di più, anche tanta fuffa, si va dai giocattoli all'alimentazione.
Dal 19 novembre au 28 dicembre 2010
Avenue des Champs-Elysées
Metro : Charles de Gaulle Etoile RER : Charles de Gaulle - Etoile

L'Arche de Noël de la Défense
Dal 24 Novembre 2010 al 27 dicembre 2010,
Anche se un po fuori mano ha 350 chalet di prodotti tipici
Grande Arche de la Défense
RER : La Défense

Noël con gli artigiani dell'arte,
Dal 25 al 28 novembre 2010
Fotografie d'arte, gioielli, sculture, dipinti tante idee regali
12, place Léon-Blum
Metro: Voltaire

Marché de Noël à la Maison de l'Alsace,
Dal 26 novembre al 23 dicembre 2010
Un mercato di Natale tipico, se non potete andare in Alsazia venite qui, tutta la tradizione la potete trovare in questo mercato dalle decorazioni ai prodotti tipici come : pains d'épices, baerewacke, chocolats, vins d’Alsace, foies gras, .

Marché de Noël, place de la Nation e Gare dell'Est,
Dal 1 al 24 décembre 2010 il secondo mercato alsaziano della città : bretzels, pains d’épices chocolats, pâtes fraîches, foies gras,
Metro Gare de l'Est RER : Gare du Nord

Marché de Noël, Espace des Blancs-Manteaux,
Dal 3 al 5 dicembre, in favore dell'associazione assistenza ciechi e malati di alzheimer
48, rue Vieille-du-Temple
Metro : Hôtel de Ville RER : Châtelet Les Halles


Martedì 21 Dicembre, Cappella Reale di Versailles
Bach : Oratorio de Noël
Johann Sebastian Bach Cantate I, II, III, & IV con Christina Lanshamer, Ulrike Schneider e Orchestre Collegium Vocale de Gand diretto da Marcus Creed
Chapelle Royale Martedi 21 Décembre 2010 21h30


Mercoledi 22 Dicembre, Cappella Reale di Versailles
In uno dei luoghi storici della storia francese e dell'Europa ha luogo il concerto di Handel, la sua fama è nata in Inghilterra dove la sua musica si valorizzava attraverso : l'Oratorio. Il messia l'opera più nota, proprio questo anno è il 250 ° anniversario della sua scomparsa. Per raggiungere invece Versailles è sufficiente prendere la RER C.



Post Correlati: 
Parigi Novembre e Dicembre 2012 Raffaello e il Canaletto a Parigi



Parigi Gourmand a Natale è : Buches de Noel
Detto anche in Italiano tronchetto di Natale simbolo della tradizione natalizia come da noi il Panettone, qui le nuove versioni e gli indirizzi delle migliori.
Chez Angelina, 226 Rue de Rivoli, Paris 01 42 60 82 00 Métro : Pyramides. Una delle pasticcerie storiche della città. Propone per questo natale il tronchetto chiamato macarones , si tratta di una tronchetto al cioccolato croccante sotto con sopra una crema di zabaione al cioccolato con in mezzo una gelatina di lampone.

Fauchon, 26 Place Madeleine, propone une versione classica rivisitata con un pan di spagna al pistacchio farcito con crema alla vaniglia e caramello e crema alle more e lampone.
Arnaud Del Montel, rue des Martyrs, grande pasticcere chiamato anche l'artigiano delle piccole gioie, propone quattro nuovi e innovativi Buches de Noel golosi e devo dire anche molto profumati.
Rosso : con mousse di amarene, crema tiramisù alla vaniglia, amarene sciroppate, pasta biscotto alle mandorle.
Giallo: mousse alla Yuzu, crema allo Yozu, biscotto al cioccolato e biscotto pralinato.
Arancione: composta di arancia, mousse al cioccolato, gelatina d'arancia, pasta biscotto al cacao.
Verde: bavarese al pistacchio, coulus di ciliegia, pistacchi, pasta biscotto alle mandorle.
Info: Paris Info, Paris Greeter (parigini per un giorno), Parisinparis, Artesia (treni per Parigi) offerta da 61 euro dal 13 Dicembre 2010 al 9 Gennaio 2011.
PS: una nota personale sono assente da qualche giorno dal blog e dal mondo dei blogger , per problemi di salute ma ora tutto ok grazie dell'affetto degli email e dell'attesa.

Post Correlati: 
Parigi Novembre e Dicembre 2012

domenica 19 dicembre 2010

Orestes Hutte, nella valle dei Walser il primo rifugio eco compatibile, Gressoney Val d'Aosta

La montagna sempre di più negli ultimi anni ha visto il numero di turisti aumentare, tanto che le destinazioni turistiche hanno dovuto adeguarsi a nuovi ritmi di vita per essere destinazioni turistiche tutto l'anno. Il turismo porta tanti benefici ma anche qualche impatto negativo, proprio per questo è necessario pensare a un ospitalità in montagna più responsabile. Cosi è nato nella terra dei Walser, una destinazione per cultura già predisposta al rispetto della natura e delle tradizioni il primo rifugio ecocompatibile : Orestes Hutte.

La struttura è stata costruita secondo le norme Casa Clima, una edilizia ad alto risparmio energetico, il rifugio è dotato di pannelli solari ( per acqua calda e riscaldamento), una centralina idroelettrica per l'energia elettrica.
L'Orestes Hutte è una struttra di ospitalità con 30 posti letto, sale bar e ristorante, una sala yoga ed una biblioteca, che vuole porsi in un nuovo modo di fare ospitalità in montagna dove accanto all'ospitalità classica si aggiunge la biblioteca, lo yoga e la sauna, per una vacanza all'insegna della natura ma anche del relax e della cura del corpo e della mente. Un luogo pertanto di grande silenzio e tranquillità distante dal grande chiasso ideale per gli amanti della montagna.

Per raggiungere il rifugio

In Treno: la stazione ferroviaria più vicina è Pont Saint Martin. 
Da Pont-Saint-Martin a Gressoney un servizio di auotolinea locale raggiunge, con più corse giornaliere, la località Staffal di Gressoney-La-Trinité, qui la funivia e un percorso a piedi vi conduce ai piedi dell'Hoch Liecht e dello Stolemberg, lungo il sentiero 6a che dal Gabiet sale ai rifugi Mantova e Gnifetti, ed è raggiungibile dalla stazione superiore della cabinovia Staffal-Gabiet in circa un'ora di cammino.

Info : Orestes Hutte, Monterosa Ski, Regione VDA /Monte Rosa,

Fonte: foto di proprietà del sito Orestes Hutte