venerdì 25 febbraio 2011

Apricale si festeggia San Valentino fino al 31 Marzo. Weekend romantico e slow tra arte, storia e olio d'oliva.

Se avete dimenticato di festeggiare San Valentino, potete farvi perdonare andando in uno dei borghi più belli d'Italia ad Apricale, in provincia d'Imperia, vicino San Remo, la mostra "dell’amore e altre storie" di Dino Gambetta, le cui opere sono esposte all'interno del Castello della Lucertola. Apricale deriva da apricus, cioè soleggiato, esposto al sole. Infatti il borgo e protetto dalle Alpi Marittime, è situato in una posizione favorevole tra i boschi di ulivi dell’estremo lembo della Liguria al confine con la Francia, da dove si gode un ottimo clima. la sua vista è divertente e affasciante tra vecchi carugi, vicoli, scalinate e diverse botteghe artigiane.

Apricale conserva anche una delle storie più tristi la vita della contessa di Apricale, che figlia di contadini sposata da ragazzina con un uomo delinquente, che dopo pochi mesi l'abbandonò, riuscì a entrare sotto la protezione di un nobile a Nizza, che la fece studiare, le insegnò le lingue e la introdusse nell' elite aristocratica di Parigi, alla sua morte il conte senza figli e parenti, la indicò come unica erede. La sua bellezza e la sua intelligenza non passarono inosservate tanto che la contessa venne reclutata dai servizi segreti francesi, che la inviarono in tutta Europa e in Oriente. In Russia venne introdotta alla corte dello Zar e divenne la promessa moglie del fratello dello zar Sergei Romanov. Tornata ad Apricale per chiedere il divorzio al marito, lei venne trovata uccisa e il marito impiccato nel cimitero. La vicenda ancora oggi presenta dei contorni poco chiari, secondo alcuni venne ammazzata dai servizi segreti francesi per tradimento, fino a qualche anno fa nel cimitero di Apricale, sulla tomba della contessa, una grande croce d'argento, testimoniava il grande passione del principe Sergei, che non si sposò mai più e morì qualche anno dopo fucilato con tutti gli altri membi della famiglia Romanov.



Una visita ad Apricale è sempre una momento piacevole, oggi il piccolo borgo è noto per la produzione dell'olio di oliva extravergine, i ridtorante hanno un cucina più di terra che di mare, tipica ligure come i ravioli di borragine.

Alcuni luoghi di soggiorno: La Favorita; La Locanda dei Carugi, Apricus Locanda, BB da marta, BB Da giua,

Alcuni luoghi di ristorazione: la Favorita, Apricale da Delio, La capanna di Baci,
Info: Comune di Apricale , Fonte foto : Apricale .org

giovedì 17 febbraio 2011

Fête du Citron 2011 a Menton / Festa del Limone a Mentone 2011

Uno degli appuntamenti classici di questo blog, che ha riscosso successo dal primo anno è il Festival du Citron di Mentone, difficile dire perchè, in primo luogo perchè è vicino all'Italia, perchè il limone e gli agrumi li sentiamo parte della nostra cultura, probabilmente perchè febbraio c'è già voglia di bella stagione e il colore degli agrumi ci proiettano già nella stagione più bella e più calda.

Quest'anno è la 78° edizione, dal 18 Febbraio al 9 Marzo, mentre in altri posti si vesteggia il Carnevale qui si festeggia il carnevale e gli agrumi insieme.

L'evento di articolerà cosi:

- Tutti i giorni presso Jardins Biovès dal 18 Febbraio al 9 Marzo esposizione d'agrumi sul tema della storia con giardino di luci notturne il 18, 22, 1, 4 marzo.

- Il salone delle Orchidee e il Salone dell'artigianato

- Sfilate di frutti d'oro tutte le domeniche dalle 14,30

- Sfilate notturne dei frutti tutti i giovedi sera dopo le 20,30

Quello che piace di più ai miei lettori è la visita Fruitee che prevedono una vista a una coltivazione di limoni, visita di una confiserie artigianale, dove preparano marmellate e altri prodotti partendo sempre dalla materia prima che sono i limoni di Mentone, si conclude con la visita guidata ai giardini di Palais Carnoles, il giardino con la varietà di agrumi più ricca d'Europa; Molti uniscono la vista a Mentone anche per fare visita Ai Giardini di Mentone.



Info: Fete du Citron, Ufficio Turismo di Mentone, Jardin di Menton,

mercoledì 9 febbraio 2011

I viaggi romantici per San Valentino: le coccole di coppia dell'Alpe di Siusi, Venezia, Parigi, Saint Valentin, Saint Tropez, Badia a Coltibuono

Diversamente da altri anni dove questa festa doveva condividere lo spazio con il Carnevale, quest’anno 2011 San Valentino si festeggia prima del Carnevale che invece inizierà con il 18 febbraio.

Le destinazioni turistiche non hanno programmato per San Valentino, una grave mancanza, né le località montane né le altre destinazioni, tutte pensano solo al carnevale, un errore nella programmazione delle iniziative!
Ci sono dei luoghi veramente romantici? Beh si secondo me si, premesso che la cosa più importante è con chi passate il giorno di San Valentino e non il viaggio in sé, ci sono alcuni luoghi che meglio di altri riescono a creare una grande atmosfera, ne segnalo alcuni una ricerca molto personale


Venezia, Palazzo Bru Zane il centro della musica romanticaVenezia, la città di Casanova, ma anche la città dove non circolano automobile si va a piedi, una città d’inverno avvolta da una foschia, che permette meglio di giocare all’amore quel vedersi e non vedersi, girovagare insieme nella calli, ogni luogo è di una bellezza particolare, che trasforma ogni piccolo gesto in un gesto delicato e importante. Venezia una delle città della storia Umanità, in inverno per scoprirne aspetto più autentico. Al Palazzetto Bru Zane al centro di musica romantica si tiene per tutto il mese di febbraio una serie di concerti.
Per dormire e per mangiare: Bad and breakfast a Venezia elenco in pdf e per i ristoranti io suggerisco quelli vicino al mercato del pesce, se proprio volete qualcosa di classe e originale Antiche Carampane.


Parigi, weekend romantico di San Valentino
Una città romantica di cui ho parlato lo scorso, una vacanza d’amore è una vacanza a Parigi che è anche la città del bello e della ricercatezza, offre sempre il meglio. Vi ho dedicato un interno post lo scorso anno è sempre valido, ci si può arrivare in treno e circolare in metrò. Weekend romantico di San Valentino a Parigi.


Alpe di Siusi e le coccole per la coppia in wellness center

È uno dei più bei posti al mondo, da diverso tempo c’è un organizzazione che prevede alla vacanza senza auto, questo è un periodo dello sci soprattutto dello sci alpino, ma ci sono anelli dello sci di fondo ma anche un bel programma di wellness dell’ Hotel UrthalerPer tutta la stagione c’è il programma “COCCOLE PER LA COPPIA", per `risvegliare i sensi, per condividere un' esperienza frizzante con bagno "Rosengarten" , massaggio all'olio aromatico per Lei e rilassante per Lui , cerimonia Rasul con massaggio rivitalizzante al sapone e applicazione reciproca di argilla nel bagno di vapore Rasul, bagno romantico con miele e oli essenziali, accompagnato da mele e spumante.


Il Villaggio di Saint- Valentin e il giardino degli Innamorati
Accocolato nel cuore della Champagne Berrichonne (regione Centre), Saint-Valentin è l'unico paesino in Francia a portare il nome del patrono degli Innamorati. Il paese di Saint-Valentin festeggerà il 12-13 e 14 febbraio 2011 la 48esima edizione della festa degli innamorati. Per l'occasione, gli abitanti si occuperanno dell'arredo urbano con tutto il loro amore per dare vita a una 3 giorni all'insegna dell'amore. Programma della festa 2011, Se fate una sosta a Saint-Valentin, non dimenticate il giardino degli Innamorati, un luogo calmo e sereno, c'è un "albero delle promesse" dove tutti gli innamorati potranno lasciare un messaggio su un cuore di metallo che si aggiungerà ai migliaia già presenti sul Salice dell'Amore.


Saint Tropez, Pan Deï Palais , una storia d'amore d'altri tempiIl Pan Deï Palais di Saint-Tropez è il luogo ideale dove trascorrere un romantico San Valentino, immersi in un'atmosfera da favola.La leggenda narra che nel 1835 un generale francese, recatosi nel regno indiano di Penjab, si fosse follemente innamorato della bellissima principessa Banna Pan Deï e per celebrare il suo amore aveva costruito una sontuosa e principesca dimora al numero 52 di Rue Gambetta, a Saint-Tropez. Un luogo anche solo per andare vedere per la bellezza e la passione che si respira all'interno. Ufficio turismo Saint-Tropez.


Badia a Coltibuono, Chianti Siena, un relax per food and wine lover
Nel cuore del Chianti, un luogo appartato lontano da occhi indiscreti, in una bella abbazia dei monaci vallombrosani del '500 circondata da vigneti, un luogo di ospitalità di gran classe, un bellissimo giardino in stile rinascimentale nello stesso complesso anche la omonima azienda di produzione vitivinicola, il luogo è circondata da sentieri per la scoperta della campagna circostante, corsi di cucina della famosa Lorenza de Medici, un ristorante di fama internazionale.

giovedì 3 febbraio 2011

El expreso de la Robla, scoprire i Paesi Baschi in treno Bilbao - Leon (Spagna)

Della Spagna in genere conosciamo la costa del Mare Mediterraneo, le città di Madrid e Barcellona, le isole Baleari e le più lontane Canarie, ma il paese è grande e offre delle attrattive sconosciute al grande pubblico come i Paesi Baschi. Una delle modalità che piacciono di più a me di Turismo lento sono i percorsi da fare in treno, che permettono di godere dei panorami inusuali stando comodamente seduti e rilassati.



El expreso de la Robla, ( Bilbao - Leon ) ripercorre il tracciato di quello che una volta il treno postale Correo, che impiegava undici ore per percorrere l'intera tratta, in passato è stata adoperata per il trasporto del carbone dalle miniere per raggiungere Bilbao. Con questo treno speciale la tratta si apre al trasporto dei passeggeri, fino a ieri riservata solo al passaggio dei treni merci, un nuovo modo per percepire il turismo da parte della Spagna.

Da Bilbao il treno va verso Sud in direzione della Cordigliera Cantabrica lasciando spesso scorgere il Pico de Europa, nonostante il paesaggio sia la maggiore attrattiva, tra le tappe più interessanti il villaggio di Espinosa de los Monteros a poca di distanza dall'eremo di San Bernabè, Sabero con il museo delle Miniere, e la citta di Leon una città d'arte e di storia, tra le più originali e ricche di Spagna tra i monumenti più belli da vedere, la Cattedrale di Leon, Real Basílica di Sant'Isidoro, Monastero di San Marcos de León, Palacio de los Guzmanes, Casa Botines opera di Gaudì ma anche un opera moderna com il Musac il museo d'arte contemporanea. Leon è anche punto di passaggio privilegiato del Cammino di Santiago di Compostela .

Dopo Leon il treno fa ritorno a Bilbao. Un itinerario di 4 giorni e 3 notti, ad ogni tappa un pullman che accompagna gli ospiti nelle escursioni e nelle cene tipiche. Le carrozze anche se un po' vintage, sono dotate di ogni comfort incluso wi fi. Un servizio di prima qualità soprattutto un servizio enogastromico alla scoperta delle migliori specialità basche.

Info: El Expreso de la Robla, Paesi Baschi, Castilla Leon, Leon, Spain Info.