lunedì 30 maggio 2011

Tehran- Istanbul, Trans Asia Express, il treno dell'esilio e della nostalgia



Un viaggio in treno che sembra collegare due mondi diversi, uno è Iran il paese sotto la rigida legge islamica, l'altro la Turchia il paese islamico che si apre all'Europa a un nuovo stile vita, un viaggio in treno che è un percorso di vita spesso doloroso e silenzioso, è il treno degli esuli, di coloro che vengono invitati a lasciare il paese, lungo quel percorso del treno lasciano tutto loro stessi e si aprono a un mondo nuovo e sconosciuto.
Un viaggio in un mondo che cambia, un oriente che lentamente si modifica, i paesaggi visti del treno si trasformano nel corso del viaggio come i volti delle persone. Duri chiusi ed ermetici in Iran si aprono attraversando l'Anatolia dove il paesaggio diventa più ricco vario e gentile. 
Fare un viaggio su questo treno è fare un viaggio in un mondo sconosciuto, umano, quelle faccie spaventate, quei visi persi nello sguardo altrove proiettati verso un sogno, è anche un viaggio di conoscenza di culture che non si comprendono ma che si fondono su un percorso di viaggio.
Persone che ti raccontano la loro vita come un libro aperto, non comprendi le parole ma comprendi tutto perfettamente perchè esprimono emozioni e stati d'animo, volti che ti rimangono impressi nella memoria per la loro umanità, per la loro fragilità ma anche per la loro dignità.
Se sei straniero tutti ti vogliono conoscere e ti offrono da mangiare,  dalle "labu" della barbabietole arrostite, ai dolci "bastani" "Palude" "Falude" e ho imparato i canti  e i poemi di Hafez, perchè in 3 giorni di viaggio, si scherza, si danza e ci si abbraccia come fratelli per scoprire che c'è in comune qualcosa di più di quello che invece ci divide.

Si parte da Teheran alle 21,15 del Mercoledi si arriva a Istanbul il Sabato alle 18,30, per un totale di 72 ore di viaggio si passa per Tabriz, ,Van , si attraveso il lago di Van in battello, si lascia la ferrovia Iraniana per la ferrovia turca, Tatvan, Ankara, Istanbul. il costo è di 50 euro con cuccetta.

Per Tehran ci vuole il visto e il passaporto con due pagine libere e non avere segno del passaggio in Israele



Il percorso è anche inverso Istanbul - Tehran si parte Martedi alle 23,55 e arriva a Tehran il Venerdi alla 20,20.

Informazioni : Ferrovie Iraniane Raia, Ferrovie Turche Tcdd,
Ente turismo della turchia, sito indipendente di informaizone e cultura iraniana Iran,it
Immagini di Tehran e info in Tehran24, Tehran Times, Istanbul 24,
Il biglietto dura sei mesi si può percorrerla anche a tratti e prenotare sucessivamente l'altra tratta, delle fermate interessanti sono Ankara e Tabriz, tenete però presente che il treno successivo c'è la settimana dopo.

Ps. mi scuso con tutti è un po di giorni che non passo in giro ma torno presto, grazie degli email

mercoledì 18 maggio 2011

2011, 125° anniversario della morte di Ludwig II di Baviera

Castello_Herrenchiemsee© Bayerische Schlösserverwaltung

Ricorre quest'anno il 125° anniversario della morte di una delle figure più rappresentative dell' 800, presso Herrenchiemsee, dal 14 maggio al 16 ottobre 2011 si tiene l'evento il “Il crepuscolo degli dei. Re Ludwig II e il suo tempo”, qualcosa più che una mostra vuole essere un' introspettiva, una riflessione su questo re così raccontato per certi versi così discusso.
Questa mostra aiuta a vedere la figura di Ludwig di Baviera in modo nuovo e più reale, libera dall'immagine di un Ludwig "folle" a cui sicuramente era estraneo.
Io credo che quando bisogna dare un giudizio su un personaggio storico bisogna isolare il si dice e considerare quello che viene fatto e realizzato, va giudicato l'uomo per quello che ha dato, capito e rappresentato per la sua epoca.



"Cosa posso fare io per i miei sudditi?"
Sembra questa la domanda che si sia fatto Ludwig? La Baviera durante il suo regno mette le basi del suo sviluppo economico industriale tanto che ancora oggi è la regione europea a più alto reddito. Ben comprese Ludwig che lo sviluppo industriale ed economico non avrebbe avuto senso se non ci fosse stato uno sviluppo sociale e culturale. Accanto ai grandi progetti industriali , si impegnò sopratutto in investimenti nella cultura, in quella cultura che lui conosceva, del suo tempo, musica, poesia, pittura, architettura.
Un punto di vista allora molto originale che lo portò a isolarsi e essere circondato anche da artisti e persone forse non proprio disinteressate come Wagner a cui pago tutti i debiti.

Una morte troppo sospetta
Personalmente non ho dubbi che venne ucciso, una Baviera forte era contro il grande progetto di una grande Germania, ufficialmente perchè spendeva troppo in cultura e castelli, ma sono proprio quelli che oggi portano in Baviera milioni di turisti tutti gli anni.
Un aspetto che nessuno mette mai in rilievo era che Ludwig fu sempre molto amato dai bavaresi, un gruppo di contadini bavaresi si offrì di farlo fuggire oltre confine per salvargli la vita prima dell'arresto ma rifiutò, al suo funerale le cronache dell'epoca raccontarono delle migliaia e migliaia di persone, una folla mai vista, di persone comuni che vollero partecipare al suo funerale, un cosa insolita per l'epoca.
Tutti gli vollero rendere omaggio, perchè a ogniuno di loro aveva dato qualcosa, non erano andati per omaggiare il re Ludwig per um gesto di devozione ma per rendere omaggio all' uomo Ludwig.

Chi tramò contro Ludwig non ebbe molta fortuna (la famiglia stessa, gli industriali, l'imperatore), tutti persero e scomparirono dalla Storia, trascinati via da fatti molto più grandi di loro mentre invece Ludwig è rimasto nella storia, la sua personalità affascina e interessa ancora oggi, tanto da stimolare fantasia e creatività, a volte anche più del dovuto.

Ho messo in filmato in tedesco e chiedo scusa ma perchè si vedono molto bene i particolare del castello di Herrenchiemesse, sorge su un isola del lago chiemsee, nel filmato si vede molto bene come avrebbe dovuto essere il castello e come invece è oggi, l'ala destra venne abbattuta all'inzio del '900, rimane oggi solo il corpo centrale.

Una visita in Baviera devo dire che è sempre qualcosa di molto affascinante, in particolarre le Alpi Bavaresi, si può alternare cultura come la vista alla mostra, una viista ai castelli di Ludwig con passeggiate e nuotate, non mancano i luoghi molto rilassanti. la baviera è collegata molto bene con Italia con i Treni con le Ferrovie Tedesche, che hanno anche delle offerte molto interessanti.
 
Informazioni mostra Herrenchiemsee :
Orari di apertura: dal 14 maggio al 16 ottobre 2011tutti i giorni dalle ore 9:00 alle ore 18:00
Prezzi:  Adulti: 9,50 € Ridotto: 8,50 € Bambini / Ragazzi fra i 6 e i 18 anni: 1,00 € Bambini sotto i 6 anni: gratuito

venerdì 6 maggio 2011

Weekend 6-8 Maggio: Ascoli Piceno, Merano, Nova Gorica gli appuntamenti di turismo lento

Le giornate sono molto belle vediamo quali sono gli appuntamenti vicini e lontani che i turisti lenti non si devono perdere.

- Ascoli Piceno, Maggio in Giardino, solo per questo mese di maggio tutti i weekend apre il Giardino del Parco Storico Seghetti Panicchi nei presso di Ascoli Piceno, in realtà si tratta di un Borgo con edifici di epoche diverse tra il '600 e '800, è  circondato da un parco storico di rara bellezza impiantato tra il 1875 e il 1890 dal famoso botanico e architetto di giardini tedesco Ludwig Winter, oggi è primo esempio di giardino bioenergetico in Europa, un percorso in una piacevole cornice naturale dotato di luoghi di sosta calmi e rasserenanti, che offrono la verifica concreta degli effetti benefici generati dalle varie specie di piante.
- Roma, Festival delle rose al Palazzo Patrizi, Castel Giuliano nel comune di Bracciano, verrano presentate tutte quelle variatà di rose capaci di resistere al tempo del centro e sud italia caratterizzata da estati caldi e secche.
- Merano , i giardini di Castel Trauttmansdorff , per la visita alle Libellule,
Firenze, a Villa Bardini appuntamento con fiori e colori di primavera.
- Lago Maggiore, Villa Taranto per ammirare le magnifiche fioriture di primavera di azalee e rododentri.

Milano, Orticola questo weekend una delle fiera di piante e fiori più ammirate, ho viste signore di alti finanza litigare per accappararsi una pianta come neanche a Piazza Affari, uno degli appunatamenti imperdibile della primavera milanese, quest'anno sarà ospite Kolonilott, l’originale orto municipale svedese, un esperienza di confronto e stimolo per tutti gli appassionati di orticola.


Nova Gorica , Il festival delle rose, per tuto il mese di maggio, quel viaggio all'estero a noi molto vicino, qui nel Monastero Kostanjevica (castagnavizza)  uno dei giardini più ricchi di rose in europa, rose della varietà Bourbon, dal nobile della famiglia francese di Carlo X di Borbone, originariamente Duca di Angulem, dopo la Rivoluzione del 1830 si stabilirono a Nova Gorica allora su territorio Austriaco.

Tutte queste località sono facilmente raggiungibili in treno info Trenitalia, per invece Nova Gorica le Ferrovie Slovene.