sabato 31 marzo 2012

Locarno: 15° Esposizione Internazionale delle Camelie, il Cantone Ticino da Turismo Lento

Il fascino di questa città sulla sponda svizzera del Lago Maggiore è noto, Locarno non è solo Festival del Cinema e Festival del Jazz di Ascona, è una località che è anche molto vicina all'Italia e che offre diverse possibilità di un turismo lento al'insegna della mobilità ecosostenibile. 
Una delle cose più importanti è sicuramente l'accessibilità di una località e Locarno è raggiungibile dall'Italia in Treno fino ad Arona e poi il battello da Arona fino a Locarno, un viaggio sul lago che offre la possibilità di godere della piacevolezza del paesaggio e della tranquillità del lago maggiore.
Dal 28.Marzo al 1 Aprile 2012 si svolge nella cittadina la 15° esposizione delle Camelie, una scelta non casuale in quanto Locarno ha un vero e proprio parco delle camelie, direttamente sul lago, dove le diverse varietà di Camelie, più di 850, ogni anno se ne aggiungono di nuove, garantiscono la fioritura nove mesi all'anno su dodici, un autentica rarità.
Il parco è stato realizzato in modo innovativo con creazione di un percorso che permette durante tutto l'anno di godere della piacevolezza del paesaggio, della piacevolezza della vista e dell'olfatto, che hanno reso questo luogo uno dei parchi più visitati da tutta Europa.
Per agevolare il percorso di mobilità ecosostenibile sia dalla Stazione di Locarno per coloro che arrivano direttamente in treno che dall'arrivo con il traghetto c'è il Bus delle Camelie che conduce fino al Parco, anche se è una distanza percorribile a piedi molto comodamente e direttamente sul lungolago.
Attività outdoor: per i più sportivi Locarno è anche attività all'aria aperta, escursioni a piedi, in bicicletta e in battello + bici,. L'Ente Turistico Lago Maggiore, precursore a livello svizzero con il progetto E-bike Maggiore, dispone di una flotta di 20 biciclette elettriche di ultimissima generazione del tipo Flyer C-5 Premium, proseguendo così il suo impegno a favore della mobilità sostenibile e più in generale dell'ecologia. Tra le escursioni più battute il percorso in bicicletta a  Locarno nelle vicina località di Ascona, di sole 2 h alla scoperta di quella che viene considerata la Saint Tropez del lago maggiore.
Soste golose per i più golosi invece Locarno è anche una sosta gourmand alla scoperta dei sapori tipici locali, come il pesce di lago (nella foto riso con filetti di coregone), la farina bona, i formaggi d'alpeggio, i salumi tipici, ma sopratutto i dolci non dimenticate d'acquistare il cioccolato e  amaretti se fate un giro nel centro storico una sosta piacevole sono la Pasticceria Marnin e Alporto.
Ospitalità: da segnalare la buona qualità dei bed and breakfast da segnalare: nel centro storico 
Luchilli's gestito da Lucie Hilleberg da CHF 50 a 160 in alta astagione, 
Eva & Markus Erny-Altmann in posizione Montia 
Petra Besomi Vanini nel centro storico da CHF 90 a 160.

sabato 24 marzo 2012

Giornate del Fai 2012: 24, 25 Marzo 2012, il turismo lento vicino casa

Impossibile in questi giorni non parlare di questo gran evento che c'è questo fine settimana, dove Fai apre  i luoghi più rappresentativi della cultura della storia italiana, luoghi aperti tutto l'anno ma anche luoghi aperti in via del tutto straordinaria.
Solo scorrendo la lista delle aperture regione per regione ci si rende conto dell'immneso patrimonio artistico e culturale che il paese ha. ci si rende conto anche dei problemi della tutela del patrimonio storico e artistico che devo essere visto non come una spesa ma come una risorsa per il paese. Un patrimonio che può e che deve diventare la base della nostra economia.
Difficile per me dare consigli ma il mio invito a scoprire le cose vicino casa, spesso si trascurano le bellezze architettoniche che ci sono vicine non ne percepiamo l'importanza, facendo spostare a vedere sempre quello che in altre regioni o in altri paesi, se un invito deve esserci quest'anno è Go Local, cioè scopri la bellezza che c'è vicino a te, un modo diverso di fare turismo lento.
Mi sento però di segnalare qualche cosa di straordinario:



Villa Madama, Roma sarà aperto il piano superiore per le visite, un esempio di dimore storica dalla vita avventurosa come la sua ex-proprietaria Margherità d'Austria da cui la villa prese il nome.



Laboratori del TEATRO ALLA SCALA Indirizzo: Bergognone, 34, 20100 Milano (MI) - Atelier Ansaldo Orario: Sabato 24 e Domenica 25, ore 10.00 – 17.00. Un ex insediamento industriale delle acciaierie Ansaldo dove nel 2001 vennero riuniti tutti i laboratori del Teatro alla Scala. Una struttura di capace di ospitare la maggior parte delle lavorazioni artigianali dagli allestimenti scenici, la scenografia, alla sartoria, sono custoditi  ben 60.000 costumi di scena, si tratta di un patrimonio culturale che tutto il mondo ci invidia perchè arte e la cultura non è solo patrimonio archittetonico  ma anche patrimonio di conoscenze.

Informazione sui luoghi da visitare: Giornata Fai

sabato 17 marzo 2012

Finale Ligure: 16-18 Marzo VIII ° edizione del Salone Agroalimentare Ligure

Si rinnova anche quest'anno l'appuntamento che caratterizza la valorizzazione dei prodotti agroalimentari della Regione Liguria, turismo lento è molto sensibile a questi eventi che oltre a fare conoscere la tradizione enogastronomica promuovono a destinazioni turistiche delle nuovi territori che meritano di essere conosciuti al grande pubblico sia nelle stagioni di primavera e autunno sia d'estate.

Proprio da Finale Ligure partono strade per conoscere l'entroterra ligure come la strada dell'Olio d'oliva ligure . La proposta di quest'evento vuole essere un invito a scoprire quanto di meglio la Liguria offre in Primavera dai fiori, alle erbe aromatiche, dalle focaccia e dai pani alle salse di noci e basilico, dal vino ai formaggi.






Un ricco calendario di eventi dove tra degustazioni e corsi di cucina ci saranno anche la presentano di alcuni progetti turistici che riguardano Finalborgo, Noli, Borgio Verezzi e Varigotti e Tourval che unisce territori della Liguria, Piemonte, Valle d'Aosta e Francia 
Per quanto riguarda invece i prodotti tipici diverse aziende proporranno i prodotti da loro stessi realizzati dalle marmellate di agrumi noti come limone, arancia e mandarino ai meno noti chinotto, pernambucco, dei frutti tipici come l' Albicocca Valleggia, Pesca Birindella, Susine balle d'ase

Spicca un area dedicata ai presidi Slow food della Liguria come l'acqua di fior d'arancio amaro, carciofo di Perinaldo, asparago violetto d'Alberga,
L'appuntamento è al Chiostro di Santa Caterina a Finalborgo dal 16 al 18 Marzo, ingresso gratuito
Andare all'evento in treno dalla stazione di Finale Ligure una navetta vi porterà direttamente all'ingresso dell'evento.
Info turismo: Visir Finale Ligure



Da segnalare in questo weekend
Toscana
Sabato 17 marzo
Trekking e Festa delle Camelie nel borgo di S. Andrea di Compito;
Domenica 18 marzo
Trekking a Ripafratta sui Monti Pisani
Storie Pirati lungo la Costa Livornese
Info: Toscana trekking

In Veneto Escursione sul Montello con tosee

mercoledì 7 marzo 2012

Isola della lentezza : Isola di Nattes (Nosy Natto), Madagascar



Ogni tanto vi conduco verso luoghi sconosciuti, lontani anzi lontanissimi. Oggi vi voglio fare conoscere un isola del Madagascar, Nosy Natto meglio conosciuta come l'isola di Nattes, ex rifugio dei pirati dell'Oceano Indiano, un isola che ispira  a sentirsi almeno una volta nella vita Robinson Crusoe. A distanza di anni mi sono ancora vivi negli occhi la luce, i colori  ma sopratutto la serenità, un ritmo della vita diverso, il suono della natura, il rumore delle foglie spazzate dal vento, le risate dei bambini, il flusso e il riflusso delle onde dell'oceano.

Un paradiso da raggiungere, l'impressione è di entrare in una cartolina, in una sorta di sogno ideale, tra le bellissime spiagge di sabbia bianca, una laguna turchese chiusa dalla barriera corallina adatta per i sub l' isola è un must per gli amanti di snorkeling  sarà come immergersi in un acquario. Niente cemento, niente elettricità, niente auto solo dei sentieri sabbiosi che attraversano la piccola isola, bisogna amare il fascino selvaggio della natura ed essere disponibili a rinunciare a tutte quelle cose che caratterizzano la nostra vita moderna: radio, tv, internet, smartphone.
La sola raccomandazione portatevi una torcia elettrica, perchè nelle notti senza luna non c'è illuminazione elettrica di strade e villaggi ma sopratutto le batterie quelle vecchie non ricaricabili, portatene molte.



Sull'isola c'è l'ospitalità del Baboo Village dei bungalow in legno, il villaggio offre diversi servizi a livello occidentale come il ristorante, l'escursione più ambita è il safari della vista delle balene che arrivano qui nella zona per riprodursi in estate.

Se invece vivere su un isola cosi selvaggia vi fa un po' paura potete fermarvi a Sainte Marie ci sono tanti alberghi nuovi e dotati di molti comfort, come Lodge Princesse Bora, Htl Sahasely,  oppure le chambre d'hotes Eden Be Guest House per poi poter venire a Nosy Natto tutti i giorni.

Il mio invito più personale è quello di conoscere e scoprire le persone e l'artigianato locale, gli abitanti dell'isola sono considerati un vero e proprio popolo diverso dagli altri 18 del Madagascar, sono tra i popoli più allegri e disponibili dell'Africa, qui si è sviluppata una cultura diversa un mix Africa Asia ed Europa che si evidenzia nella lingua, nell'artigianato locale ma sopratutto nella musica.



Arrivare a Sainte Marie / Nattes, Parigi è ben collegato con Antanarivo la capitale del Madascar sono 13 h di viaggio con Corsairfly, poi da Antanarivo per raggiungere Sainte Marie la cosa migliore sono i collegamenti aerei con Air madagascar, in alternativa due volte alla settimana c'è un treno che da Antanativo porta a Toamasina, capoluogo della provincia  per arrivare a Sainte Marie dovete noleggiare un taxi e poi un battello.

Info: Madagascar Tourisme