lunedì 30 giugno 2014

La piantata, dalla casa sull'albero a un territorio ricco d'arte, storia e gusto

Chi da bambino non ha mai sognato di dormire in un casa su un albero? Complici i film in bianco e nero degli anni 60, delle gesta di Tarzan della giungla, ci si addormentava la notte in un grande sonno da grandi protagonisti d' avventure leggendarie.
Per vivere l'esperienza della casa sull'albero non bisogna andare molto lontano, non bisogna prendere aerei, non bisogna attraversare l'oceano o un deserto, e nemmeno una giungla, è sufficiente andare nel Lazio e più propriamente in provincia di Viterbo, ad Arleno di Castro, in Tuscia sulla strada che dal Mare Tirreno porta al Lago di Bolsena,
Un territorio di confine a pochi km la Toscana e la provincia di Grosseto e l'ultimo lembo della Maremma che condivide con la Tuscia, il patrimonio archeologico degli Etruschi, grande e ricco e mai abbastanza valorizzato.
Proprio qui in questo zona di trova l'azienda La Piantata, uno dei luoghi d'ospitalità più originali in Italia in cui potere realizzare un sogno della casa sull'albero in mezzo alla natura ma dotata di tutti i comfort.
L'aziende per i meno sognatori ha camere ed appartamenti con una piscina per un soggiorno confortevole e di qualità.
La cosa più bella dell'azienda sono il territorio di cui è circondata e dei campi di erbe aromatiche in particolare lavanda, se chiudi un attimo gli occhi sembra di stare in Provenza. L'azienda agrituristica produce miele, olio, vino e cosmetici al profumo di lavanda ma anche l'originale birra alla lavanda.
Dall'azienda la Piantata è possibile andare alla scoperto di un territorio ricco di storia, oltre alle città che conservano i resti etruschi come Tarquinia e Tuscania, a poca distanza ci sono le città di Viterbo, il lago di Bolsena, Villa Lante, dalle diverse testimonianze storiche legate alla famiglia Farnese.
Un territorio anche ricco di tradizione gastronomica, dalle zuppe di legumi e verdure, al pesce di lago come il coregone, alla carne come i classici code alla vaccinara e coratella, tante verdure di produzione locale, il tutto condito con ottimo olio d'oliva extravergine, immancabili a fine pasto i dolci di frutta secca a base di nocciole,.
Una vacanza in mezzo alla natura ma ricca di storia, d'arte e gusto come piace a noi viaggiatori del nuovo millennio.
Info e foto: La Piantata

Blog turismo lento

Ospitalità da turismo lento

sabato 28 giugno 2014

Appuntamenti Golosi del Weekend 28-29 Giugno: San Daniele del Friuli, La Spezia, Volta Montovana, S.Caterina Valfurva

Gli appuntamenti golosi dell'estate di questo weekend 28-29 Giugno
Dal 27 al 30 Giugno a San Daniele del Friuli c'è l'evento Aria di Festa, 4 giorni dedicati al Prosciutto San Daniele, giri in bicicletta, convegno, degustazione tutto dedicato al Prosciutto San Daniele, mostra di pittura, mostra fotografica e Mercato dei Prodotti alimentari in Piazza Umberto, 1.
Dal 28 al 29 Giugno a La Spezia c'è l'evento Liguria da Bere, kermesse nel centro storico di La Spezia dedicata ai vini Doc e Igt della Liguria, degustazioni di vino, ma anche d'ostriche della Spezia che insieme ai mitili rappresentano un’altra eccellenza ligure, proposte per l'occasione  ricette, antiche e moderne, classiche e rivisitate, per l'evento bar e ristoranti hanno preparato menù tipici con abbinamenti ai migliori vini liguri.
Dal 28 al 29 Giugno a Volta Mantovana, si svolgerà Convivio Giornate di Festa Rinascimentale dal Celebre Convivium Voluptatis, la festa rinascimentale di Volta Mantovana Sabato 28 sera e  domenica 29 dal pomeriggio con le giornate di festa ispirate al rinascimento: nei freschi giardini di Palazzo Gonzaga potrete assistere a spettacoli teatrali, incontrare giullari, saltimbanchi e cartomanti, potrete vedere creature fatate e prodi armigeri, scoprire arti antiche e fermarvi nella taverna dove si potranno gustare piatti tipici e ottima birra.
Dal 28 al 29  Giugno in Val Martello, la Festa della Fragola di cui abbiamo già parlato.
Il giorno 28 Giugno a Champdepraz in Valle d'Aosta, borgo in prossimità del Parco del Monte Avic, chiamato anche parco dei dodici laghi. La Sagra del Dolce di Champdepraz vuole fare conoscere ed apprezzare le specialità della tradizione locale. La gustosissima manifestazione si svolge lungo le vie del borgo di Viering a partire dalle ore 20.00, si potranno gustare dolci caldi e freddi: dalle torte, alla panna, alle frittelle. E in più: divertenti giochi per grandi e piccini, intrattenimenti musicali, caratteristici stands artigianali e numerose altre sorprese.
Domenica 29 Giugno a Santa Caterina Valfurva, all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, in Valtellina si svolge Cammina e Gusta, l'evento dedicato ai camminatori in compagnia dei prodotti tipici del territorio lungo il percorso, si parte da Piazza Migliavacca a 1738m e si arriva a 2.670 del rifugio Sunny Valley, il tratto più importante è tutto in Cabinovia, si parte con lo yogurt, salumi, sorbetto di frutti di bosco, primo gourmand e secondo gourmand, formaggio d'alpeggio pere e noci e dolce, il tutto in abbinamento dei vini valtellinesi.
Buon weekend


venerdì 27 giugno 2014

In Val Martello, la Festa delle Fragole, 28-29 Giugno

Si svolge a partire da domani in Val Martello la Festa delle Fragole, un appuntamento annuale che vuole portare l'attenzione sulla produzione di fragole, che in Val Martello dura tutta l'estate.
Sono un po' di parte in questo post, perchè durante l'estate sono spesso in Val Martello, non solo per mangiare fragole, ma per usufruire dei suoi 200 km di sentieri all'interno del Parco Nazionale dello Stelvio, caprioli, cervi, marmotte, fiori di campo dai mille colori, frutti di bosco selvatici, si può arrivare fino alla diga del Lago Giaveretto, dove c'è uno spettacolo della natura unico con vista sulle montagne in particolare il ghiacciaio del Cevedale che divide la Lombardia dall'Alto Adige.
La coltivazione delle fragole in Val Martello è iniziata intorno agli anni '60, fra i 900 e i 1.800 metri di altitudine che grazie al microclima mite e secco con giornate calde e notti fresche, le fragole maturano lentamente, per questo il loro aroma e' inconfondibile, inoltre vengono raccolte quando in altre zone d'Europa la raccolta e' gia' terminata, invece anche i primi d'agosto troviamo fragole fresche e profumate
La festa delle fragole è una realtà produttiva, composta in tanti piccoli produttori che sono raccolti di due associazioni VIP e Meg che distribuiscono il prodotto il tutta la provincia di Bolzano e anche nelle provincie e nei stati limitrofi, Svizzera, Austria, Germania.
In occasione della festa delle Fragole si organizzano delle visite nelle aziende produttrici, dove spiegano tutto il processo di coltivazione, di controllo e di commercializzazione
Una festa delle fragole, non è festa se non c'è musica, danza e allegria non mancherà l'intrattenimento a Martello con la banda locale gli stands gastronomici delle aziende della valle, non solo fragole ma anche frutti di bosco, erbe aromatiche ed officinali, salumi locali, formaggi, strauben, krapfen e l'artigianato.
Sabato alle ore 11.30 e domenica ore 10.00 c'è la possibilità di un escursione guidata sul “sentiero delle fragole…natura preziosa” e domenica Porte aperte sul campo sperimentale delle fragole, per apprendere le ultime novità per delle coltivazioni in rispetto dell'ambiente. 
Una scoperta le specialità alla fragola con la semplice panna di montagna oppure con gelato e la torta di fragola.
Come arrivare in Val Martello: In auto: da Bolzano Sud sulla superstrada Mebo fino a Merano. Da Merano verso il passo di Resia (SS 38). A Laces seguire la strada per la Val Martello.
In treno: Da Nord o da Sud arrivare fino alla stazione di Bolzano. A Bolzano prendere il treno per Merano. A Merano prendere il treno della Val Venosta fino a Coldrano. Da Coldrano in autobus fino a Martello.
Dove alloggiare: nella Val Martello nei paesi di Laces, Martello e Coldrano, sono diversi gli hotel e le gasthaus che offrono un servizio di buon livello con un buon rapporto qualità/prezzo sui 40 euro a notte, come Premstl e Stallwies.  




mercoledì 25 giugno 2014

Rocca Calascio, sulle orme di Sean Connery

A molti il nome di Rocca Calascio non dice nulla ma se invece nomino il film Il Nome delle Rosa, tratto da un romanzo scritto da Umberto Eco, con protagonista Sean Connery, si visualizzano le immagini di un monastero rocca, ebbene il film venne girato proprio qui a Rocca Calascio, siamo in Italia, siamo in Abruzzo all'interno del Parco Nazionale d'Abruzzo.
Non è il solo film girato in questa incantevole località dell'Abruzzo, qualche anno prima venne girato Lady Hawke una storia d'amore avvincente che in virtù di un maleficio, faceva trasformare l'uomo in un lupo di notte e una donna in un falco di giorno, la solo aurora per incontrarsi, protagonisti Michelle Pfeiffer e Rutger Hauer.
L'elenco dei film girati in questa località è molto più lunga, recentemente anche Geoge Clooney ha girato The American, questo per dire che da tutto il mondo arrivano in questa località perché è un luogo affascinante, originale, a quasi 1500 m si respira un atmosfera che da sola basta a fare un film, e la luce c'è una luce incredibile che sembra cambi ogni minuto e ti fa vedere i panorami in modo diverso.
© Graziano Romanelli
Anche la storia di Rocca Calascio del suo borgo e del paese di Calascio è affascinante, costruita verisimilmente attorno all'anno 1000, aveva la funzione di torre di vista e di controllo dei greggi della transumanza, domina di fatto la Valle del Tirino e la piana di Navelli, in tutta la zona la lavorazione della lana, è sempre stata un attività economica particolarmente redditizia, tanto che nel 1579, la rocca , il borgo e il paese vicino di Santo Stefanio di Sessanio, vennero acquistati dalla famiglia Medici, per il controllo del commercio della lana.
In seguito ad un violento terremoto intorno al 1700 sia il borgo che la rocca vennero a mano a mano abbandonati e le famiglie si installarono nel nuovo paese di Calascio, anche il commercio della lana perse la sua importanza economica.
Negli anni '70 la rocca e alcune case del sono stati restaurate da alcuni "alternativi" alla ricerca di luoghi più autentici dove vivere e da una nuova valorizzazione dei luoghi del passato e della storia, i film hanno fatto il resto, anche se è un luogo più conosciuto all'estero che in Italia.
Un escursione a Rocca Calascio è un viaggio suggestivo in particolare per chi ama il medioevo e i castelli, nei dintorni non mancano sia percorsi in bicicletta che escursioni a piedi all'interno del Parco Nazionale dell'Abruzzo, come i borghi di Navelli e Castel del Monte, l'Orto Botanico del Monastero di San Colombo.
Un viaggio anche enogastronomico dalla zuppa di cicerchie, alla zuppa di lenticchie, un prodotto molto noto in zona, formaggio locali come la magnifica ricotta che viene profumata con lo zafferano di Navelli, il formaggio tipico canestrato di Castel del Monte, i salumi tipici come la lonza e cicolana, le paste fresche come i ravioli di ricotta e tra i dolci la crostata di ricotta e amarene.
Arrivare a Rocca Calascio: bisogna raggiungere l'Aquila, ci sono diversi treni al giorno da Roma, per raggiungere il paese di Locascio e poi la Rocca, ci sono gli autobus della Arpa, autolinee regionali abruzzesi che con 4 corse al giorno dal Terminal Bus di Collemaggio in 55 minuti, un ora praticamente ti portano a Calascio.
Alloggiare due alberghi ristoranti diffusi direttamente nel borgo della Rocca Locascio, il Rifugio della rocca ristorante con camere, mentre nel vicino paese di Santo Stefano di Sessanio, il più trendy e alla moda l'albergo diffuso Sexantio.
Entrambe le immagini sono del fotografo  © Graziano Romanelli

sabato 21 giugno 2014

Appuntamenti Golosi d'Estate 21, 22 Giugno: Forlimpopoli, Andora, Val Gerola, Putignano

Segnalazione degli appuntamenti golosi per queste terzo weekend di Giugno e il primo dell'estate, non sarò presente ma mi auguro che chi di voi è nelle vicinanze riesca a farci un salto.

Dal 21 al 29 Giugno si svolge a Forlimpopoli in provincia di Forlì Cesena, la 18° Festa Artusiana , l'eventi dedicato a Pellegrino Artusi, celebre cittadino. Per tutta la settimana degustazioni, festa, musica, scuola di cucina, prodotti tipici del territorio saranno presenti il formaggio squaquerone e i salumi della razza suina Mora di Romagna. Tra Forlì e Cesena, si arriva a Forlimpopoli fino a Forlì con le Ferrovie e prendere autobus 92 al punto bus di Forlì.
Dal 21 al 22 Giugno a Andora in provincia di Savona, Festa delle erbe aromatiche officinali e antiche piante, un ciclo di conferenze sulle piante officinali e spontanee.
Il 21 Giugno a Castel San Pietro Terme in provincia di Bologna si tiene 6° concorso Giallo Miele all'interno di Natural Miele un evento dedicato al Miele con  degustazione e premi al miglior produttore.
Dal 21 al 22 Giugno in Val Gerola a Gerola Alta in Provincia di Sondrio, Gusta la Valgerola un percorso gastronomico a km zero, la Valgerola è famosa per le specialità valtellinese come la polenta, sciatt, pizzoccheri e il formaggio Bitto. La valle è un luogo noto per la pesca in particolare di trote e salmerini e durante la stagione per la raccolta dei funghi, Si raggiunge la Val Gerola da Morbegno.
Dal 21 al 22 Giugno, sempre in Valtellina c'è la Bresaola Festival a Sondrio.
Dal 21 al 22 Giugno in Toscana ed esattamente a Gaiole in Chianti si tiene Bio Pride l'evento dedicato all'orgoglio dei prodotti bio, degustazione di prodotti in particolare di vini Bio.
Dal 21 al 22 Giugno si tiene in Puglia Masserie sotto le stelle, l'evento che vuole valorizzare le masserie della Puglia con l'arrivo dell'estate, scuole didattiche e cene con i prodotti tipici del territorio.
Dal 21 al 22 Giugno, sempre in Puglia a Putignano si tiene il Corteo di San Giovanni, una tradizione storico medievale alla sua 656° edizione, sfileranno falconieri con aquile, poiane, falchi e civette, i Cavalieri di Rodi nelle loro armature trecentesche, caricature di dame, nobili, popolo, clero dell'epoca, l'evento rievoca la consegna ai Cavalieri di Rodi della città. Un evento di festa anche in tavola con le specialità locali.
Dal 21 al 22 Giugno a Napoli, 9° Festa delle ciliegie a Chiaiano con il concorso nazionale della Ciliegia.

Buon weekend

venerdì 20 giugno 2014

21-22 Giugno Val Gardena : Sella Ronda Bike Day

Uno degli eventi sportivi più noti per gli amanti della bicicletta e della Mountain Bike, che apre la stagione della mountain bike tra i passi delle dolomiti, sabato 21 c'è la gara dei professionisti sportivi della bicicletta con più di 4.000 atleti per 40 nazioni che prenderanno parte alla 5a edizione della Südtirol Sellaronda HERO, pronta a scattare alle ore 7.10 di sabato 21 giugno 2014.
Il suo percorso conduce intorno al Sella e Sassolungo, passando per la Val Gardena, l’Alta Badia, Arabba, la Val di Fassa e l’Alpe di Siusi.
Domenica 22 Giugno invece il Sella Ronda Bike Day per comuni mortali o quasi, una giornata in Val Gardena e sulle dolomiti all'insegna dello sport, del movimento fisico, dell'attività all'aria aperta, del divertimento e della pedalata in montagna.
Si ricorda che la Val Gardena è organizzata con Hotels per bike, noleggi e percorsi rivolti agli amanti delle due ruote e dell'attività all'aria aperta.

mercoledì 18 giugno 2014

Amsterdam Open Garden Days, 20, 21, 22 Giugno. Il volto segreto di Amsterdam e dei suoi abitanti

Da circa una decina d'anni, in tutte le grandi città si organizzano eventi rivolti ai giardini privati, cioè a tutti quei giardini che sono visibili sono alla famiglia dei proprietari della casa e ai loro amici.
Questo in Italia ha coinciso con apertura delle grandi ville e castelli delle famiglie nobili, dal medieovo alle grandi ville del seicento, del settecento e dell'ottocento, dove il giadino aveva il simbolo dello status della famiglia, cosi hanno creato delle vere e proprie opere d'arte d'architettura.
Ad Amsterdam si svolge in questo weekend Open Garden Days o meglio come dicono loro "Open Tuinen Dagen", dietro le imponenti facciate delle case lungo i canali di Amsterdam si trovano alcuni dei giardini segreti meglio custoditi della città.
Questi giardini metto in luce un aspetto poco noto del carattere degli olandesi la coltivazione della propria interiorità e spiritualità attraverso giardini arricchiti e coltivati con amore e passione.
Abbiamo i giardini delle grandi case uniche ma anche i giardini in cui tanti proprietari si sono messi insieme per trasformare una corte interna come a tutti in un bel giardino  e l'aspetto della condivisione dello spazio verde è molto interessante.
Sono aperti al pubblico per un solo week-end, il tema quest'anno è Utilità e Piacere, di come è possibile trasformare le corti interne in giardini con frutteti e orti in un nuovo trend generale che valuta positivamente la coltivazione propria di frutta e verdura e erbe aromatiche ed erbe officinali.
Con un solo biglietto di € 15.si possono vedere tutti i giardini  lungo la zona dei canali.




Indirizzi di Bed and Breakfast, Alberghi, Ristoranti ad Amsterdam selezionati da me alcuni per la qualità, alcuni per il design, alcuni per l'originalità, altri per la scelta Green della sostenibilità


Visualizza Go Slow Green Amsterdam 2013 in una mappa di dimensioni maggiori




sabato 14 giugno 2014

Appuntamenti golosi di Primavera 14 15 Giugno: Franciacorta, Tarcento, Chiampo, Nepi, Vetralla

Eccoci alla segnalazione dei nuovi appuntamenti golosi per il weekend, che sarà contraddistinto dalle Ciliegie, sono il frutto di stagione, permettono di conoscere meglio il territorio, con ricette nuove ricette innovative che hanno protagonista le ciliegie:
Dal 15 al 22 Giugno per tutta la settimana invece a Tarcento (UD) in Friuli V.G. Festa di S.Pietro e della Ciliegia Duracina, tra musica, canti, balli e degustazioni.
Dal 12 al 15 giugno a Chiampo (VI), si svolgera la 53^ Mostra Provinciale delle Ciliegie, l'evento vuole festeggiare il durone tipico di Chiampo, che ha ricevuto da poco la denominazione De. Co. stand gastronomici, premiazione dei migliori produttori e della mostra fotografica sulle ciliegie, un occasione per conoscere da vicino il territorio della Pedemontana Vicentina.
15 Giugno a Crosara (VI) Mostra Mercato della Ciliegia
Il 15 Giugno a Bagnaria in provincia di Pavia la 40° Sagra delle Ciliegie, al quale è unito il concorso fotografico "Bagnaria e le Ciliegie", siamo in valle Staffora, tra Liguria , Piemonte e Lombardia, per l'occasione Calyx turismo organizza una camminata guidata nella cittadine e nei dintorni.
Il 15 Giugno a Montagnareale (MS) la 6° Festa della Ciliegia
Dal 13 al 15 Giugno a Forchia in provincia di Benevento la Sagra della ciliegia
Dal 14 al 15 Giungo a San Pietro Apostolo (Catanzaro) la Sagra della ciliegia



Per quelli che invece non amano le ciliegie:
Dal 14 al 15 Giugno, Giornate della Barbera d'Asti a Agliano Terme (Asti)
Dal 14 al 15 Giugno in Franciacorta l'evento Franciacortando con protagonista il cibo di strada d'autore, organizzato dall'Associazione Strada del Franciacorta. 
Dal 14 al 15 Giugno a Forni di Sopra in Friuli, Festa delle erbe di primavera, mercato di prodotti agricoli ed enogastronomici, degustazione di cucina non le erbe aromatiche, e-bike tour dell'anello panoramico tra boschi e stavoli, 
Dal 14 al 15 Gugno a Nepi in provincia di Viterbo si svolge il tradizionale Palio del Saracino, in cui si apriranno le tipiche taverne per conoscere i piatti locali.
Dal 14 al 15 Giugno, Festa della pizza fritta a Sant'Ambrogio Sul Garigliano (Frosinone)
Dal 14 al 15 Giungo a Vetralla, fiore alle finestre e cene in cantina

Buon Weekend

Nizza : Festival del libro e Min d'azur

Per tutti i miei lettori della Costa Azzurra e del vicino Piemonte e Liguria, segnalo due appuntamenti che si svolgeranno a Nizza in questo weekend.
In Place Massena, ritorna come ogni anno il Nice Festival du Livre, saranno presenti i seguenti autori: Philippe Grimbert, Sylvain Tesson, Douglas Kennedy, Michel Onfray, Maud Tabachnik, Didier Van Cauwelaert, Michel Field, Macha Méril.
La 11 ° Festival MIN d'Azur, due giorni per promuovere e fare conoscere i produttori locali del settore agroalimentare ma anche conoscere le nuova pratica sportive a minore impatto ambientale, conoscere la bioattività dei Parchi e Giardini di Nizza, scoprire i prodotti di qualità utilizzati nella preparazione dei pasti scolastici, conoscere i fiori e piante e il loro utilizzo, i prodotti tipici del territorio dell'entroterra di Nizza, la coltivazione dell'olivo e della lavanda.

Post correlati:

giovedì 12 giugno 2014

Isola di Poros, Grecia. Isola di relax vicino ad Atene

Ogni anno vi porto a scoprire delle nuove isole greche, questa volta andiamo a Poros che sicuramente è una delle isole meno conosciute dai viaggiatori.
La vicinanza ad Atene la fanno una delle mete preferite durante il fine settimana, ma anche per chi vuole vedere la città di Atene e passare qualche giorno di vacanza al mare in una località non molto distante, dal porto del Pireo in 2 ore un battello vi conduce a Poros.



In questo periodo è un isola molto tranquilla ci sono solo 4500 abitanti per 28kmq, ideale per un relax totale, l'isola è costellata di sentieri da potere percorrere a piedi, che portano nei punti più interessanti dell'isola, tanto che isola è una meta classica per coloro che praticano trekking o a cui piace molto semplicemente camminare.
Da raggiungere assolutamente Lemonodasos la "foresta dei limoni" di circa 30.000 alberi di limoni e aranci di fronte alla città di Galatas, nella parte sud dell'isola.
Altro luogo di grande fascino è la Love bay una baia con una foresta di pini che si butta letteralmente in acqua del mare cristallina con una spiaggia di sabbia.
Sempre di spiaggia, la più bella a attrezzata è la spiaggia di Askeli dove ci sono i più belli alberghi dell'isola metre per i più pigri c'è la spiaggia di Poros city, per gli amanti invece delle spiagge di roccia a nord Vagionia beach, ma ci sono anche molte spiagge, piccole baie riparate dal vento.
Non mancano le possibilità d'escursione sulle altre isole del golfo, in particolare si è a pochi metri dal Peloponneso, cè un servizio di barche taxi piuttosto molto diffuso., Nell'isola ci si sposta a piedi ma anche in mortorino e bicicletta.
Non mancano nemmeno le attrattive culturali come il Museo Archeologico, Museo del mare delle conchiglie, il monastero di Zoodochou Pigis, ma il tutto può essere visto con tutta calma, come girare tra le stradine di Poros al porto dove la sera c'è un aria frizzante data dei giovani ragazzi della scuola della Marina.
Alloggiare a Poros: io consiglio come albergo il Sirene Blue Resort, molto attrezzato e raffinato sui 140 euro al giorno, vicino spiaggia di Askeli, direttamente sul mare, in alternativa Maria Studio Poros, sempre su Askeli, appartamenti ma con servizi come sauna, personal training, bici.
Mangiare a Poros: ci sono taverne in ogni luogo, un idea per mangiare cibi freschi della tradizione mediterranea, potrà stupire più verdure e carne che pesce nella tradizione greca, dalla tipica insalata con feta e verdure al tipico moussaka, hanno fama di buon ristorantante Olga's nel villaggio di Askeli, Meze Meze nella località di Punda, sul mare, nella città di Poros.  
Raggiungere Poros, bisogna prima arrivare ad Atene, con la compagnia che preferite, da Atene o meglio dal porto del Pireo si raggiiunge Poros con Hellenic Seaways e Saronic Ferries.



Post correlati

mercoledì 11 giugno 2014

Cesenatico Girohotels, la Romagna si re inventa in bicicletta e mountain bike

Per le destinazioni turistiche mitiche degli anni '70 come Cesenatico, meta del turismo di massa, con 22.000 posti letto, è difficile stare all'interno del nuovo mercato turistico, dove il turista ha più possibilità di scegliere in particolare mete meno "consumate" e inflazionate.
Bisogna dare una nuova veste, una nuova immagine cosi Cesenatico ha deciso di puntare se non con qualche difficoltà sul turismo per bike, si e aperta al territorio dietro la spiaggia per proporre una vacanza diversa incentrata sul movimento fisico, la salute, in particolare sul movimento in bicicletta, che negli ultimi anni sta raccogliendo più simpatie rispetto ad altre attività da fare all'aria aperta, come se fosse cambiato il punto di vista non più verso il mare ma oltre la costa.
La proposta si chiama Girohotels, un insieme di strutture ricettive che offrono soggiorni per chi vuole praticare la bicicletta, è interessante perchè per i bike è difficile trovare destinazioni organizzate, alberghi per il deposito della bicicletta, supporto tecnico, assistenza tecnica e lavanderia, che sono dei servizi importanti per quelle che amano trascorrere le vacanza in bicicletta.
Oltre a questi servizi si invita a scoprire il territorio tramite 7 percorsi studiati come il mitico sette colli, ma ci sono percorsi per tutti i livelli dal semplice appassionato allo sportivo, che fanno conoscere  il territorio come la vicina Cervia, Ciala, Sogliano al Rubicone, San Leo, Cesena, Forlimpopoli, alla scoperta della Romagna più autentica e delle sue eccellenze gastronomiche (dalla pasta fresca al formaggio di fossa), culturali e umane, perchè è un incontro di persone e i romagnoli sono molto estroversi e portati al contatto umano.
Non è facile trasformarsi una destinazione per un turismo a basso impatto ambientale  e in alcuni casi è impossibile, anche se Cesenatico, ha molte più carte da potere giocare, si può raggiungere con il treno, c'è un servizio autobus molto efficiente, c'è un servizio del comune di bike sharing, diciamo che abbiamo voluto premiare le buone idee, la buona volontà e la simpatia.

Noleggio bike Cesenatico
Balocchi e Baloss - Piazza Costa 3 - Tel. 328 2151356
Bicibella di Broccucci Fanny - Via Ferrara 3 - Tel. 335 6443300
Bocchini Maurizio - Viale Venezia 18 - Tel. 329 2911190
Bocchini Giuseppe - Via Milano 52
Bocchini giuseppe Via Manzoni 25 - Tel. 0547 83167
Dolci Giancarla - Viale Bernini 32 - Valverde - Tel. 0547 85482
Il Ciclone, Viale Euclide 20 - Villamarina - Tel. 339 3827610
Lucaciu Liana Mariana - viale Raffaello - 43 Valverde
Marcantoni Ines - Viale dei Mille 4
Nanni William,  Viale Pitagora 4 - Villamarina - Tel. 0547 85065
Briganti G., Viale Carducci 311 Villamarina - Tel. 338 8947668
Orioli Gino - Viale F.lli Caboto 10
Vrioni Luljeta - Viale Giotto 52 - Valverde - Tel. 347 2606285

venerdì 6 giugno 2014

Appuntamenti golosi di Primavera 7 e 8 Giugno per le Ciliegie: Vignola, Turi, Raiano, Garbagna, Pastena e Mason Vicentino

Gli appuntamenti golosi di questo weekend e in tutto il mese di Giugno sono soprattutto segnati dalle Ciliegie, già il weekend scorso è stata la volta di Marostica
La ciliegia è un frutto stagionale che mettono sempre allegria, sono volano per promuovere il territorio fatto di piccoli e grandi borghi e per conoscere le specialità locali a base di ciliegia, specialità dolci ma anche salate. 
Le ciliegie si coltivano in tutta Italia da Bolzano a Siracusa, tuttavia alcune zone sono più vocate rispetto ad altre a volte paesi poco noti, sono tra i frutti più amati dai grandi e dai bambini che contribuiscono alle famose 5 porzioni di frutta e verdura al giorno, vediamo gli appuntamenti alle ciliegie in questo weekend.
Dal 6 al 8 Giugno a Vignola in Emilia Romagna "è tempo di ciliegie in jazz" la ciliegia di Vignola si abbina alla musica jazz e ai prodotti tipici come l'aceto balsamico, da segnalare la mostra produttori bio e soci Slow Food, in Via Garibaldi alla Gelateria Emozione il “Gelato alla Ciliegia I.G.P di Vignola” in Viale Mazzini, Ciliegie e duroni direttamente dai produttori agricoli locali, Per le vie della città, dalle ore 17 “La crostata… che golosità!“.
Dal 7 al 8 Giugno a Turi, in Puglia a 31 km da Bari in uno dei paesi più belli della Murgia 24° Sagra della Ciliegia della Ferrovia, ciliegia tipica italiana dei paesi di Turi e Conversano. Il paese vanta una serie di chiese di grande interesse artistico e architettonico, come la Chiesa dell'Assunta del XII° secolo e la Chiesa di san Rocco del XI° secolo.
Dal 7 al 8 Giungo a Raiano in provincia dell'Aquila ci sarà la Sagra della Ciliegia Maggiolata, un particolare tipo di ciliegia locale, nella festa ci saranno carri allegorici, sfilata con i gruppi storici, si potrà partecipare al percorso di Nordic Walking della valle di San Venanzio, attraverso le gole di San Venanzio, l'Eremo di San Venanzio, una sorgente d'acqua solfurea, un vecchio mulino e un vecchio frantoio ancora in uso.
8 Giugno a Mason Vicentino (VI) continua Mostra Mercato di Marostica per la valorizzazione della ciliegia di Marostica, si terrà Ciliegia in Villa, mostra e degustazione di piatti fatti con la ciliegia di Marostica.
8 Giugno a San Colombano al Lambro, in provincia di Milano ai confini con la provincia di Lodi, Festa delle Erbe e delle Ciliegie, Mostra Mercato, Musica e distribuzione della proloco di piatti cucinati con le erbe spontanee della collina di San Colombano, Strudel di ciliegie e mele con gelato. 
8 Giugno a Pastena in Ciociaria si tiene la 69° Sagra della Ciliegia con carri allegorici.
8 Giugno a Garbagna in Piemonte in provincia d'Alessandria in Val Grue, stand gastronomici, mostra fotografica, musica e degustazioni di specilità tipiche come le ciliegie cotte al timorasso e cialde di fersulle croccanti, organizzato dalla Proloco di Garbagna.
7-8 Giugno a Poggio Nativo (Rieti) Sagra della ciliegia di Monte Santa Maria
7-8 Giugno a Moricone (RM) Festa della Primavera
7-8 Giugno e 14-15 Giugno a Chiusa Scalfani in provincia di Palermo, dotata di un microclima particolare questa piccola località produce diverse varietà locale di Ciliegie, tra cui la moscatella e la caddusa. La Ciliegia di Chiusa Sclafani si indetifica inevce con un' ecotipo locale denominato varietà "Cappuccia", che conferiscono al paese di Chiusa Sclafani l'appellativo in Sicilia di "paese delle ciliegie".
Per quelli che invece non amano la ciliegia.
Dal 6 all'8 Giugno a San Vito lo Capo, Cous cous Fest.
Dal 7 all'8 Giugno a San Lazzaro in Emilia Romagna vicino Bologna, Sagra della lasagna bolognese 
Dal 7 all'8 Giugno a Albinea in provincia di Reggio Emilia Sagra del Lambrusco
Si chiude l'8 Giugno in Alta val Brembo, in provincia di Bergamo, i menù di Erbe del Casaro dove gli alberghi e ristornate della zona offorno menù a base di erbe spontanee e formaggi locali.

Buon Weekend

giovedì 5 giugno 2014

Hotel zero waste, alberghi senza rifiuti l'esempio del Hotel Conca Park a Sorrento

Negli ultimi anni si sono intensificate le critiche al turismo come attività ad alto impatto ambientale e poco in linea con l'economia sostenibile, ad essere presi di mira sono stati i classici operatori del turismo i vettori aerei e gli alberghi.
Le critiche si sono sommate alle nuove evoluzioni tecnologiche tanto che per esempio in Europa ci sposta di più in treno, si sono ridotte molte distanze, come per esempio Parigi Marsiglia in tre ore, Koln Amsterdam in sole due ore. 
Per quanto riguarda invece i pernottamenti sempre di più i viaggiatori preferiscono strutture alternative come i Bad and Breakfast, Couchsurfing, Appartamenti che aiutano di più a preservare l'ambiente, non aumentano le superficie di nuovi edifici sfruttano l'esistente e hanno un servizio più esclusivo e diretto.
Tutti i nuovi hotel oramai si costruiscono con una sensibiltà all'ambiente recuperando materiali locali e con nuovi sistemi eco compatibili per la gestione dell'attività, per i nuovi hotel sono importanti i termini località che vuole dire prodotti e risorse del territorio e basso impatto ambientale.
Negli ultimi anni è cresciuta la nuova sensibilità zero rifiuti, zero waste, ad attuarla in Italia è stato al momento Hotel Conca Park a Sorrento, ne hanno parlato il 2 Giungo in un convegno tenuto proprio nello stesso albergo.
Hotel ha prodotto il 50% dei rifiuti in meno per esempio nella prima colazione togliendo le porzioni monodosi, hanno risparmiato sulle bottiglie dell'acqua in pet, ci sono dei comodi erogatori d'acqua in ogni piano e ogni cliente ha a disposizione un bicchiere ma di vetro.
Altre innovazioni sono state introdotte anche in lavanderia, bar e in cucina al fine di creare meno rifiuti e tutelare l'ambiente e il paesaggio.
Si spera ora che la stessa filosofia vanga seguita anche da altri operatori ma che soprattutto i clienti comprendano l'importanza e accettino di buon grado questo nuova modalità di gestione.