venerdì 13 ottobre 2017

Genova, Rolli Days sabato 14 e domenica 15

Un fine settimana a Genova di Porta Aperte per visitare i Sistema dei Palazzi del Rolli a Genova, che racchiudono ben otto secoli di storia della città di Genova, in cui la città è stata una delle città più importanti del Mediterraneo e del mondo, il sistema dei Palazzi dei Rolli, sono il simbolo del periodo d'oro di Genova. con dimore di gusto rinascimentale e barocco costruite da nobili, banchieri, armatori e mercanti.
I Palazzi dei Rolli occupano il centro storico di Genova, hanno ridisegnato il piano della città, una delle prime esperienze di pianificazione guidata e gestita dal potere pubblico con l'apporto dei privati, che in questo caso erano sia la classe dei nobili che dei ricchi borghesi che avevano l'interesse di dare una nuova immagine della città .
Il 14 e il 15 Ottobre rappresenta un' occasione speciale per visitare questo patrimonio storico ed architettonico nella sua completezza, in parte perché dimore private in parte perchè ospitano banche o istituzioni pubbliche o private dove le visite  turistiche non sono previste. 
L’edizione 2017 vuole mettere in luce un aspetto poco noto di Genova e del suo periodo d'oro, un vero  e proprio percorso guidato sulle Tracce dei benefattori e mecenati genovesi, l’apertura dell’Albergo dei Poveri, massima espressione della filantropia genovese voluta da Emanuele Brignole che custodisce al suo interno opere d’arte di altissimo pregio, e la visita dell’Archivio Storico della Fondazione Magistrato di Misericordia, che conserva i registri contabili delle opere di beneficenza organizzate dalla Repubblica di Genova.
Il secondo tema dei Rolli Days 2017 è legata al monde dell'arte e più precisamente alla figura di Domenico Piola, titolare di una delle più importanti botteghe della città, diede alla città quell'immagine d'arte che la nuova classe sociale si aspettava. Le sue opere si possono ammirare presso Villa del Principe, Museo di Palazzo Reale, Galleria di Palazzo Spinola di Pellicceria, Accademia Ligustica di Belle Arti, Museo di Sant’Agostino, Museo Diocesano, Palazzo San Giorgio. Proprio in questi giorni a Genova presso Palazzo Lomellino è in corso la mostra Domenico Piola (1628-1703). 
Ricordate che a Genova arte e cultura si esprime anche a tavola magari con un bel aperitivo con pezzi di focaccia semplice, focaccia con le cipolle o al formaggio di Recco, acciughe all’ammiraglia, stecchi di panissa e cucculli, assaggi di pasta al pesto al basilico genovese, pomodori secchi all’olio, verdure grigliate, verdure ripiene, quadretti di frittata e di torte salate, pezzetti di cima alla genovese, frittelle di baccalà, salumi speciali, scaglie di formaggio e persino le cozze, i calamari e polpo, in modo particolare suggerisco la zona di Boccadasse, da cui si gode una bella vista e tramonto.
Ecco l'elenco dei palazzi visitabili nell'edizione di ottobre 2017 dei Rolli Days: 
Palazzo Pantaleo Spinola
Palazzo Franco Lercari (Parodi)
Palazzo Tobia Pallavicino
Palazzo Angelo Giovanni Spinola, 
Palazzo G. Battista Spinola
Palazzo Nicolosio Lomellino (ingresso a tariffa ridotta)
Palazzo Nicolò Grimaldi
Palazzo Ridolfo Maria e Gio Francesco I Brignole Sale (Musei di Strada Nuova - Palazzo Rosso)
Palazzo Luca Grimaldi (Musei di Strada Nuova - Palazzo Bianco)
Palazzo Gerolamo Grimaldi (Palazzo della Meridiana) Salone del Cambiaso (visitabile sabato e domenica dalle ore 12 alle 19 - ingresso 3 Euro)
Palazzo Gio Carlo Brignole (Palazzo Durazzo) una novità
Palazzo Stefano Lomellini (Palazzo Doria Lamba)
Palazzo Giacomo Lomellini (Patrone)
Palazzo Nicolò Lomellini (Palazzo Lauro)
Palazzo Giacomo e Pantaleo Balbi (Università degli Studi di Genova)
Palazzo dell’Università (ex Collegio dei Gesuiti) - Orto Botanico visitabile
Palazzo Stefano Balbi (Museo di Palazzo Reale) con orari: sabato 9 - 19; domenica 13.30 - 19.
Palazzo Cesare Durazzo
Palazzo B. Invrea (Palazzo del Cardinale Cybo)
Palazzo Gio Battista Centurione (Palazzo Andrea Pitto) accessibile solo con visita guidata
Palazzo Giorgio Centurione accessibile solo con visita guidata
Palazzo Francesco Grimaldi (Galleria Nazionale di Palazzo Spinola) con orari: sabato 8.30 - 19.30; domenica 13.30 - 19.30
Palazzo Nicola Grimaldi, Palazzo G.B. Grimaldi accessibile solo con visita guidata
Palazzo Ambrogio Di Negro
Palazzo De Marini Croce
Palazzo Gio Vincenzo Imperiale con orari: sabato 12 - 17, domenica 13 - 18, 
Fondazione Casa America solo il sabato ore 10-19
Palazzo Cattaneo della Volta.

venerdì 6 ottobre 2017

Andare per castagne e marroni 2017: Cuneo, Velturno, Faedis, Marradi, Melfi, Aritzo

Ottobre è il mese delle Castagne e tutta l'Italia si mobilità alla ricerca dei luoghi dove potere raccogliere le castagne e partecipare a una fiera, festa o sagra, una scoperta di paesi immersi nei colori dell'autunno .
L'invito è prestare attenzione alla provenienza delle castagne, le regioni più produttive riconosciute sono Piemonte in particolare la provincia di Cuneo, Toscana, Trentino Alto Adige, Lazio in particolare la provincia di Viterbo, Campania e la meno nota ma di gran qualità la Sardegna.
Un discorso a parte lo meritano i marroni, con i quali si preparano i famosi marron glacè, le zone più vocate per i marroni sono la Toscana il Marrone del Mugello, l'Emilia Romagna il Marrone di Castel dei Rio, in Veneto Marrone di Combai, Marrone di S.Zeno, Piemonte con il Marrone della Valle di Susa.

Valle d'Aosta
Sagra della Castagna di Donnas dal 5 all' 8 Ottobre 2017
57° Castagnata a Fenix, dal 6 all'8 Ottobre 2017




Piemonte
Fiera Nazionale del Marrone - 19ª Edizione, Cuneo, 13-15 Ottobre 2017
L'evento darà ampio spazio ai stands gastronomici e all’artigianato locale, la fiera coinvolge il centro storico della città, da dove si potranno ammirare gli stupendi palazzi medioevali da poco ristrutturati. Nel Palamarrone Piazza Europa con show cooking, laboratori didattici, che avranno come tema le castagne, il marron glacè e i suoi abbinamenti culinari.
Domenica 15 Ottobre da Torino Porta Nuova alle ore 8,00 un treno a vapore che conduce a Cuneo per informazioni Bus Company.

Trentino Alto Adige / SudTirol
Settimane delle Castagne, Valle Isarco dal 14 Ottobre al 5 Novembre 2017
Percorrere il sentiero del castagno che dall'Abbazia di Novecella porta sul Renon, è uno dei percorsi più noti e suggestivi, che a Ottobre, nella tradizione del Sudtirolo si unisce alle castagne il rito del vino nuovo e del raccolto delle mele.
Quest'anno oltre alla la Torta di Castagne della Valle Isarco, prodotta da Pasticceria Gasser, 16 ristoranti della Val d'Isarco di Chiusa, Bressanone e Velturno, proporranno specialità nel menù a base di castagne come : 
Tiramisù di castagne con frutti glassati (Ansitz Fonteklaus, Chiusa), 
Ravioloni di farina di carrube al burro di castagne e formaggio di malga di Lazfons (Gasthof Wohrmaurer, Velturno), 
Tortelloni di grano saraceno alla selvaggina con salsa di porri e castagne e cuori di castagne ( Ristorante Finstewirt, Brixen),
Medaglione di cervo in crosta di noce con castagne con birra di castagne (Hotel Vogelweide, Chiusa),
Filetto di manzo rosa in crosta di castagne gratinato al forno con mix di verdure, biscotti di patate e castagne e salsa al vino rosso (Hotel Ristorante Sonnegg, Brixen), 
Gnocchetti alle castagne (spätzle) con finferli e speck, costolette di agnello su peperoni con castagne e gnocchetti di zucca (Hotel Restaurant Feldthurnerhof, Velturno).
All'interno delle settimane delle Castagne, a Velturno si svolge Keschtnigl, una serie d'eventi tra gastronomi, arte e vino dedicato all'autunno enogastronomico. 




Veneto
Sagra del Marrone del Combai (Treviso) dal 6 Ottobre al 1 novembre 2017
La 73° edizione, un ricco calendario d'eventi dalle serate gastronomiche con "A tavola con il marrone IGP di Combai" alla degustazione di specialità di castagne dalla minestra di Porcini e Castagne al gelato di Castagne.  Da segnalare il percorso n 1024, il sentiero dei marroni dalla percorrenza di 3 ore intorno a Combai. 
47a Festa delle Castagne di Colmaggiore e delle colline Tarzesi a Tarzo (TV), dal 30 settembre 2017 al 15 ottobre 2017. Possibilità di degustazione di marroni tutti i fine settimana e piatti tipici locali come : polenta e osei, spiedo, capriolo, polenta e mus. Visita guidata tra i castagneti di Tarzo lungo la Via dei Murales .
43a Mostra del Marrone di Monfenera dal 7 al 29 Ottobre a Pederobba

Friuli
Sagra della castagne di Mezzomonte Fraz. di Polcenigo, tutti i fine settimana del mese di Ottobre. Un appuntamento tradizionale dell’autunno, castagne e vin brulè, menù a base di castagna, caldarroste, mieli, dolci casalinghi a base di castagna, pasta e fagioli, polenta e salsicce, patatine e vino vecchio e novello.
37° Festa delle Castagne e del miele di Castagno della Valle di Suffombergo, Faedis
Festa della Castagna di Montenars (UD) 7,8, 13, 14, 15 Ottobre 2017

Emilia Romagna
Sagra del Marrone di Castel del Rio, 8, 15, 22, 29 tutte le domeniche d'Ottobre
In Emilia, a Castel del Rio, a poca distanza da Bologna, una visita per il classico Mercato dei Marroni e per degustare le specialità gastronomiche come i Castagnaccio, i Tortelli di marroni, polenta di farina di castagne, gnocchi di castagne, Marron Glacè, budino di marroni, le frittelle di marroni, anche se una cittadina che offre molto di più al turista.

Liguria
Festa d'Autunno, Calizzano (SV,) Domenica 15 Ottobre
Siamo nell'Alta Val Bormida in provincia di Savona, protagonista sarà la castagne in questo piccolo paese per chi vuole scoprire una Liguria di Montagna, si terrà il campionato dei caldarrostai e il premio castagna d'oro, la località è rinomata sia per la castagne che per i funghi.

Toscana
54° Sagra della Castagna, Marrone di Marradi, 8, 15, 22, 29 tutte le domeniche d' Ottobre
Tra la Toscana e l'Emilia Romagna, siamo nella zona del Mugello, le iniziative più interessante è quella di Marradi, un appuntamento che anno dopo anno abbiamo visto crescere ed evolversi. Come sempre la possibilità di per raggiungere Marradi con il treno a Vapore da Firenze e da Faenza i giorni 15 e 22 ottobre gestito da Antologia Viaggi.
Tra le specialità più rinomate: i tortelli di marroni, la torta di marroni, il castagnaccio, le marmellate di marroni, i marrons glacés, i “bruciati” (caldarroste). Per le vie del paese in vendita i classici prodotti del bosco e sottobosco, le domeniche di sagra saranno animate da musicisti e bande musicali itineranti che si alterneranno nel corso delle 4 domeniche.

Castagna in Festa ad Arcidosso, a Castagna del Monte Amiata, Toscana dal 13 Ottobre al 15 Ottobre e dal 20 al 22 Ottobre.
Arcidosso è il comune più rappresentativo della Castagna del Monte Amiata, la festa prevede rievocazione storiche, mercatino delle pulci, stand gastronomici. Caratteristica della castagna del Monte Amiata è il sapore delicato dovuto al terreno di rocce vulcaniche di trachite, Le varietà riconosciute sono Bastarda Rossa, Marrone e Cecio. Evento organizzato dalla Pro loco Arcidosso.

Umbria
50° Sagra della Castagne Preggio a Umbertide (PG) - dal 19 al 22 Ottobre 2017
A Preggio, frazione di Umbertide nel perugino, la sagra della Castagna 2017, 4 giorni interi la Castagna sarà protagonista dei menù delle taverne accompagnate dalle specialità umbre di questo suggestivo borgo umbro, con tante prelibate ricette tipiche.

Lazio
Una manifestazione storica rievocativa dei giochi e dei tornei del Medio Evo con percorso enogastronomico presso le Taverne delle quattro Contrade, ma anche tornei di cavalieri disputa del Palio delle Contrade, concerti di musica e castagne un binomio vincente storia e castagne.
Sagra della Castagna e del Marrone di Vallerano (VT), Dal 7 Ottobre al 1 Novembre

Abruzzo
Lungo le antiche rue, 20,21,22 Ottobre 2017 a Civitella Roveto (AQ)
Protegonista la Castagna roscetta

Campania
Sagra della Castagna di Montella (AV) dal 3 al 5 Novembre 2017
La presenza del castagno viene fatto risalire al VI a.C. il 90% della produzione di castagne della varietà Palummina, con la caratteristica che la buccia si stacca facilmente, sono ideale da fare secche. La zona si estende lungo la valle del fiume Calore tra Avellino e Sant Angelo dei Lombardi, Info : Comune di Montella

Basilicata
Sagra della Varola, Melfi dal 21 al 22 Ottobre 2017
58° edizione della Sagra dedicata al Marrone del Vulture, siamo nel Nord della Basilicata al confine con Campania e Puglia. La zona è nota per il vino come Aglianico del Vulture e l'olio extra vergine d'oliva, Il nome Varola deriva dal recipiente bucherellato in cui si cuoce la castagna, la sagra è organizzata dalla Proloco di Melfi.

Sicilia
Sagra della Castagna a Mezzojuso (Palermo) 27,28,29 Ottobre 2017, organizzato dalla Pro Loco di MezzoJuso, siamo a 41 km da Palermo., la sua particolarità è che si tratta di un piccolo paese costruito da albanesi che nel Medioevo scapparono dall'invasione turca. Il paese è circondato da boschi di castagne e querce. Noto in tutta la provincia di Palermo per i suoi prodotti gastronomici come la ricotta di pecora, il pecorino, il caciocavallo, l'olio extra vergine d'oliva i dolci dai cannoli di ricotta alla sfince di San Giuseppe, Si organizzano anche tour enogastronomici e di Cicloturismo rurale con Mezzojuso Ecotour .

Sardegna
Sagra della Castagna e delle Nocciole a Aritzo  28-29 Ottobre 2017
Siamo nel cuore della Barbagia di Belvi in provincia di Nuoro, si tiene tutti gli anni per celebrare il frutto della castagna e delle nocciole. Ci sono più di 400 ettari di castagno nel comune di Aritzo, la località di Aritzo è nota in Sardegna per avere dei abili artigiani per la lavorazione del legno. L'evento fa parte delle iniziative di Autunno in Barbagia. Protagonisti della sagra sono le figure mitiche dei boschi con strani costumi del gruppo Is Mamutzones. 

domenica 1 ottobre 2017

Milano: Fiori e sapori d'autunno sui Navigli

Si rinnova oggi domenica l'appuntamento dell'Autunno sui Navigli a Milano, dedicato ai fiori ai sapori, per l'occasione i navigli sono chiusi al traffico e ci saranno 200 vivaisti provenienti da tutta l?Italia.
Un offerta molto vasta di piante e fiori per il periodo dell'anno più freddo, oggi ci sono moltissime piante che possono adornare terrazze, balconi e finestre nelle stagioni d'autunno e inverno.



A cogliere la mia attenzione in particolare modo le piante di peperoncino piccante provenienti dal Sud America in particolare al varietà Habanero Chocolate, le Eriche di tutti i colori, in particolare Erica Verticillata rifiorente che non teme il gelo, d'origine mediterranea si adatta molto come pianta esterna da balcone.
La tuberosa perla. originaria del Messico è simbolo di sensualità, nel periodo più freddo può essere tenuta anche in casa.



Grande attenzione come sempre alle piante grasse, alle Aster perenni, le varietà di rose che fioriscono tutto l'anno, curcuma con i suoi colori rosso porpora, deepe purple celosia caracas, ma è stato il semplice ciclamino con le sue 15 varietà il fiore più richiesto.



Dal punto di vista dei sapori grande la presenza di zucche sia zucche ornamentali che di varietà di zucche da mangiare, i funghi porcini, il vino, le castagne, il miele, le confetture, le creme di nocciole, lo zafferano della Val Camonica e i formaggi della trazione lombarda come il Gorgonzola, il formaggio Bitto e i formaggi di capra.
Fiori e sapori sui Navigli solo il 1 Ottobre 2017
Il prossimo appuntamento 8 Aprile 2018

venerdì 29 settembre 2017

15° Mercato del Pane e dello Strudel Alto Adige a Bressanone, dal 29/9 al 1/10/2017

Questo fine settimana c'è il Mercato Storico del Pane e dello Strudel nella Piazza del Duomo a Bressanone, 15° edizione, un appuntamento classico dell'autunno gastronomico.
Tutta la provincia di Bolzano offre grande varietà di pane, ogni valle ha una forma di pane con ingredienti diversi, dovuto alla tradizione tutta contadina di montagna di utilizzare a seconda della stagionalità e del territorio quello che era disponibile.
Dalla coltivazione di più cereali le farine (farina di farro, farina di segale, farina di grano, farina di grano saraceno), utilizzo delle erbe aromatiche, della frutta secca, delle spezie, utilizzazione del lievito, le tecniche di pianificazione.
Il pane bianco rappresenta solo il 20% della produzione di pane in Alto Adige, una tradizione del passato che si evolve. A partire dal 2011 il progetto Regiongrano in Alto Adige ha dato uno stimolo alla produzione di cereali locali in grandi quantità in alcuni casi cereali dimenticati, riprendendo la coltivazione di cereali come segale, farro e orzo, l'intenzione e quello di favorire una panificazione a filiera corta certa e garantita.
Il pane più famoso è sicuramente lo Schüttelbrot, il pane di segale croccante fatto con farina di segale con aggiunta di cumino, coriandolo e semi finocchio. 
Lo Strudel è il dolce che più identifica la provincia di Bolzano, al classico di mele si uniscono strudel fatti con le pere, le pere e il cioccolato, l'uva, di topfen (tipo ricotta), le prugne, nel periodo estivo si possono trovare anche strudel alla ciliegia e alle albicocche. 
L’evento è stata anche l’occasione per apprezzare più dolci della tradizione dell’Alto Adige preparati dai fornai dal Buchteln con confettura di albicocche e crema, alla tradizionale torta di grano saraceno con confettura di lamponi, i Krapfen di fiè, Krapfen della Val Sarentino, Krapfen con marmellata, Strauben, Cuori di castagne, Kniekiachlan (dolcetti di pasta lievitata con confettura di mirtilli rossi). 
Durante l'evento si potranno degustare: pagnotta di pane con speck e formaggio, ravioli di pane di segale croccante ripieni di porri e speck, ravioli di pasta di patate ripieni di spinaci freschi con burro al pomodoro e formaggio di malga; Strudel di farina di pere secche della Valle Isarco con pere fresche e nocciole, canederli di speck, canederli di spinaci
Una vacanza in Alto Adige è anche una vacanze all'insegna della cultura e dell'enogastronomia di qualità.
Arrivare a Bressanone con i mezzi pubblici: in treno siamo sulla linea Verona Bolzano Brennero Innsbruck, sono molti i treni nazionali e internazionali che si fermano a  Bressanone info Ferrovia Tedesche. Sono diverse le linee di pullman che passano per Bressanone a partire quelle che vanno da Milano a Torino a Monaco di Baviera, Innsbruck o Vienna. 
La rete locale è assicurata dal Trasporto Integrato Alto Adige che collega Bressanone con tutta la provincia di Bolzano 
Arrivare a Bressanone in Auto: siamo sull'autostrada del Brennero A22 uscita Bressanone Sud o Chiusa Val Gardena poi immettersi sulla statale 12 del Brennero.
Come arrivare a Bressanone in bicicletta: per i più sportivi Bressanone si trova sulla Ciclopista del Sole che da Monaco di Baviera porta a Verona e Venezia.